L'informazione della Diocesi di Roma

A Villa Nazareth 26 borse di studio per «giovani di talento»

Per le domande c’è tempo fino al 20 luglio. Il vice presidente monsignor Celli: «Ci caratterizza l’offerta di una proposta formativa di ispirazione cristiana»

Per presentare le domande c’è tempo fino al 20 luglio. Il vice presidente monsignor Celli: «Ci caratterizza l’offerta di una proposta formativa di ispirazione cristiana»

Per presentare le domande c’è tempo fino al 20 luglio. Il bando prevede 16 borse di studio per neodiplomati/e, neolaureati/e in lauree di primo livello e laureandi/e nella sessione autunnale per l’ammissione a titolo gratuito nella residenza maschile (9 posti, di cui 3 riservati ai partecipanti al bando Inps per collegi universitari) e nella residenza femminile (7 posti, di cui 3 riservati ai partecipanti al bando Inps per collegi universitari) del collegio universitario“Villa Nazareth. I destinatari del bando Inps sono i figli e gli orfani dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione. Altre 10 borse di studio in contributi finanziari e servizi sono previste per studenti e studentesse che frequentano corsi universitari su tutto il territorio nazionale. Per concorrere occorre un Isee non superiore a 23mila euro e un Ispe non superiore a 50mila.

«Non siamo una casa dello studente – precisa l’arcivescovo Celli -. Quello che ci caratterizza, oltre all’offerta di vitto e alloggio, è l’offerta di una proposta formativa di ispirazione cristiana. I valori che trasmettiamo ai giovani a Villa Nazareth sono una visione cristiana della vita, il rispetto della persona e della sua libertà, il valore della cultura offerta come servizio agli altri per il miglioramento della società e per il bene comune». Dall’altra parte, ai ragazzi, prosegue, che «registrano risultati migliori della media nazionale», viene richiesto «impegno nel percorso formativo personale, svolgimento regolare del corso universitario, partecipazione alle iniziative culturali della Fondazione e ai servizi della vita comunitaria».

Quest’anno poi, annuncia ancora il vice presidente, Villa Nazareth offrirà ai giovani la possibilità di conseguire il Fist Certificate per la conoscenza della lingua inglese grazie a un corso tenuto dal British Institute. Il Collegio infatti, membro della Conferenza dei collegi universitari di merito riconosciuti dal ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, ha al suo attivo convenzioni di collaborazione e di scambio di docenti e studenti con diverse università estere. Ancora, dal 28 luglio è in programma anche una summer school di una settimana a Dobbiaco, «tra momenti di studio e passeggiate».

Gli idonei al concorso dovranno presentarsi il 26 luglio alle 8.30 nella sede di Villa Nazareth (via Domenico Tardini 35) per sostenere le prove scritte di cultura generale e i colloqui psicoattitudinali.

11 luglio 2017