L'informazione della Diocesi di Roma

Adelaide Iacobelli eletta segretaria nazionale Msac

L’ha scelta il congresso del Movimento studenti di Azione cattolica, concluso il 2 aprile a Calenzano. Eletto anche il vice segretario: è Lorenzo Zardi

L’ha scelta il congresso del Movimento studenti di Azione cattolica, concluso il 2 aprile a Calenzano. Eletto anche il vice segretario: è Lorenzo Zardi

Arriva dalla diocesi di Albano la nuova segretaria nazionale del Movimento studenti di Azione cattolica: è Adelaide Iacobelli, eletta al termine dei lavori congressuali del Movimento, svoltisi dal 31 marzo al 2 aprile a Calenzano, in provincia di Firenze. Oltre 200 gli studenti di Ac arrivati da tutta Italia per confrontarsi sul tema “Il tempo delle scelte. Studenti chiamati a lasciare un’impronta”. Con loro anche il segretario generale della Cei Nunzio Galantino e Marco Rossi Doria, già sottosegretario all’Istruzione, con i quali i ragazzi si sono confrontati sulla scuola ai tempi di Papa Francesco e nel cinquantesimo anniversario dalla morte di don Lorenzo Milani. Quindi, verso i luoghi della scuola di don Lorenzo si sono messi in cammino, arrivando fino a Barbiana, «da sempre punto di riferimento» per il Movimento studenti di Ac.

«Sono fiduciosa che sarà un buon triennio se vivremo fino in fondo quello che è il Msac: la nostra realtà di studentesse e di studenti appassionati alla scuola, testimoni del Vangelo, dedicati agli altri». Queste le parole con cui la nuova segretaria ha salutato gli studenti. Con lei è stato eletto anche il nuovo vice segretario: è Lorenzo Zardi, della diocesi di Imola, che ha messo l’accento sulla specificità del Msac, che «si differenzia da tutto il resto perché nella disponibilità non nasce un conflitto ma l’opportunità di camminare insieme».

Con Adelaide e Lorenzo sono stati eletti anche i quattro studenti chiamati a fare parte dell’equipe nazionale. Sono Nicola Carfagna, della diocesi di San Severo; Elena Cavallotti, della diocesi di Lodi; Federico Gualdi, della diocesi di Rimini; Lorenzo Pellegrino, della diocesi di Otranto. A loro la responsabilità di accompagnare il cammino del Movimento per il prossimo triennio.

5 aprile 2017