Chiusa l’Estate Romana, arriva Contemporaneamente Roma

Archiviata, il 30 settembre, la 40ª edizione dell’Estate Romana, la Città Eterna si prepara a varare Contemporaneamente Roma, che, a partire dal 6 ottobre, raccoglierà la produzione culturale della stagione autunnale, fino a dicembre. «Abbiamo promosso un’Estate Romana diffusa su tutto il territorio – spiega il vice sindaco Luca Bergamo, che ha anche la delega alla Crescita culturale -. È l’inizio di un nuovo percorso che valorizza la capacità di fare insieme tra operatori laicali, istituzioni pubbliche, artisti e cittadini, che sono stati spesso i primi protagonisti di pratiche inedite e partecipate, da Tor Bella Monaca al Pigneto, da Centocelle alla Garbatella, grazie anche alla preziosa collaborazione dei municipi».

Un bilancio estremamente positivo, quello di Bergamo, che rivendica anche la scelta di far ripartire «parte dell’offerta consolidata nel centro storico». Il risultato, conclude, è stato un’estate di «musica, cinema, letteratura, teatro e soprattutto tante inedite occasioni di vivere la nostra città, per un’edizione a basso contenuto di polemiche e ad alto tasso di cultura». Ora, annuncia, la Capitale si prepara ad accogliere Contemporaneamente Roma, che parte a ottobre per concludersi nel mese di dicembre. «Con questa nuova selezione pubblica – spiega ancora il vice sindaco – l’amministrazione ha stanziato 500mila euro. L’obiettivo – aggiunge – è sostenere e promuovere la creatività della Capitale che, grazie anche a queste sollecitazioni, può riprendere un ruolo di primo piano sulla scena della cultura contemporanea».

Si comincia dunque il 6 ottobre, con l’inaugurazione di manifestazioni come Digitalife a Palazzo delle Esposizioni, e si prosegue fino al 21 dicembre; i progetti della selezione pubblica prenderanno il via dal prossimo 19 ottobre. Tutti gli appuntamenti su www.contemporaneamenteroma.it.

3 ottobre 2017

contemporaneamente romaestate romanaluca bergamo