Fontana del Tritone dorata per i bimbi malati di cancro

Il marmo della Fontana del Tritone sarà illuminato, fino a domani, sabato 30 settembre, dai riflessi dell’oro. È il segno tangibile della campagna internazionale, adottata anche dalla città di Roma, per accendere i riflettori sul diritto a cure adeguate per i bambini malati di cancro. A farsi promotrice della campagna “Accendi l’Oro” l’associazione Peter Pan onlus, attiva nella capitale con case d’accoglienza e servizi per le famiglie con bambini e adolescenti malati di cancro non residenti a Roma.

In Italia il cancro colpisce ogni anno
circa 2000 bambini e adolescenti. La percentuale di guarigione può arrivare all’80%. Ma c’è un grosso problema legato alla sperimentazione di nuovi farmaci pediatrici, «le case farmaceutiche non investono abbastanza – si legge in un comunicato dell’associazione -, occorre fare di più. Basti pensare che nel mondo negli ultimi 30 anni sono stati sperimentati soltanto due nuovi farmaci pediatrici, e che a bambini e adolescenti vengono adattati farmaci per adulti in base al peso ed all’altezza, Ma i bambini e gli adolescenti malati di cancro non sono adulti in miniatura».

L’associazione invita tutti i cittadini
e i turisti che si troveranno a passare, in questi giorni, dalla Fontana del Tritone a scattare dei selfie accanto alla fontana d’oro e a diffonderli su social e altri canali con la scritta «Anch’io  sostengo la campagna “Accendi l’Oro 2017″ con Peter Pan onlus». Intanto è tutto pronto per la corsa di domenica primo ottobre a Villa Pamphilj. Le iscrizioni potranno essere effettuate online fino alle 21 di venerdì 29 oppure direttamente domenica al Punto jogging del parco. Ritrovo alle 9 e partenze dalle 10 per il percorso da 4 chilometri e 200 metro, alle 11.30 per la corsa dei bambini fino a 11 anni.

 

29 settembre 2017

adolescentibambinicancrofontana del tritonelight up goldpeter pan onlus