Nasce Donapp, per donare a costo zero mentre acquisti

Sarà possibile comprare, viaggiare, mangiare senza spendere un centesimo in più, scegliendo negozi virtuosi fisici e in e-commerce selezionati 

Donare a costo zero, è questa la missione della nuova app Donapp (www.donapp.it) con la quale si potrà consumare, comprare, viaggiare, mangiare e… donare. Non ci sono costi aggiuntivi per i consumatori, che continuano a comprare le loro marche preferite, e gli stessi servizi e beni a cui sono fidelizzati, e al prezzo abituale, senza spendere un centesimo in più. Mangi, viaggi consumi e permetti anche ad un altro di beneficiare dei tuoi acquisti. La differenza infatti è nella scelta dei negozi “virtuosi” fisici e in e-commerce, dove comprare, anche solo con un click, e che Donapp seleziona per i consumatori.

Questo permette ad ogni consumatore che
acquista da questa rete di diventare un donatore e di fare beneficenza a costo zero per un progetto che sceglie personalmente all’interno della app e che potrà seguire nel suo sviluppo. L’app è stata ideata dalla omonima startup romana nata all’interno dell’acceleratore di Luiss Enlabs – che individua queste aziende per il consumatore. «Tutto è cominciato – racconta Stefano La Noce, Ceo di Donapp – dopo aver aiutato un mio carissimo amico in una raccolta fondi per la sua piccola onlus, ho capito che avrei potuto fare qualcosa per aiutare altre buone cause.

«L’obiettivo – continua La Noce -, sin dall’inizio, è stato quello di creare uno strumento, facile da usare, che permettesse a tutti di donare e di mettere in relazione il consumatore direttamente con il no profit. Ovviamente, dal momento che le persone hanno sempre meno soldi, il problema è stato quello di individuare qualcuno che volesse farlo al loro posto. Così ho pensato di coinvolgere direttamente le aziende che vendono le cose che compriamo. E infatti sono loro che donano parte del loro profitto per le buone cause, ma a muoverle è l’inarrestabile consumo dei singoli. Il passo successivo è stato permettere ai soggetti no profit interessati di inserire nella piattaforma i progetti per cui chiedono aiuto».

Per gli esercizi commerciali che vogliono aderire è sufficiente compilare un breve form, all’interno della app, e decidere quanto donare in percentuale, per il consumo e il saldo di ogni cliente. Per le associazioni che vogliono inserire i loro progetti da finanziare basta allegare il progetto online e tutto sarà valutato secondo criteri di trasparenza. La parte virtuosa è in ogni scelta. Ogni donazione è garantita e controllata dalla Fondazione Italia per il Dono onlus che gestisce le due diligence dei progetti da finanziare, e dei finanziamenti e che effettua la tesoreria, la redistribuzione e la rendicontazione fiscale delle donazioni raccolte.

 

21 giugno 2017