L'informazione della Diocesi di Roma

Anello ferroviario, prorogato lo stop ai bus turistici

Attivati 21 nuovi varchi elettronici dotati di telecamere. Dal 14 gennaio al 20 febbraio rilevate 1299 multe da 450 euro

Attivati 21 nuovi varchi elettronici dotati di telecamere. Dal 14 gennaio al 20 febbraio rilevate 1299 multe da 450 euro

Con delibera approvata dalla Giunta capitolina vengono prorogati i termini della fesa sperimentale della Zona Traffico Limitato Anello Ferroviario 1 Vam. Nella Zona a traffico limitato rimarrà dunque in vigore, fino alla fine di quest’anno, dalle 5 alle 24, il divieto di accesso e circolazione per i veicoli non autorizzati di lunghezza superiore ai 7,5 metri. Nell’ambito dell’istituzione della Ztl, l’attivazione dei 21 nuovi varchi elettronici, dotati di telecamere, ha permesso di rilevare dal 14 gennaio al 20 febbraio scorso 1.299 sanzioni per i bus turistici entrati senza permesso nella zona. La multa prevista per i trasgressori ammonta a 450 euro.

«Stop ai bus turistici senza permesso. Vogliamo tutelare centro storico e qualità vita romani», dichiara l’Assessora alla Città in movimento di Roma Capitale Linda Meleo. «Con la proroga della sperimentazione ribadiamo la nostra intenzione di garantire, attraverso la regolamentazione dell’accesso all’area in questione, un minore impatto del traffico privato evitandone congestioni nelle zone centrali della città e una maggiore tutela della qualità della vita», spiega Meleo.

«Grazie ai controlli assicurati dai
varchi elettronici sono state rilevate in un mese quasi 1.300 multe nei confronti dei bus turistici entrati senza permesso nella Ztl. Un dato che conferma l’importanza dell’azione intrapresa all’insegna del rispetto delle regole e nell’ottica complessiva di dare sempre più spazio alla mobilità sostenibile e al trasporto pubblico, prioritari per la nostra amministrazione», conclude.

4 maggio 2017