L'informazione della Diocesi di Roma

Avvenire e Roma Sette «un servizio prezioso»

La lettera del vicario generale per la Giornata del quotidiano e dei media diocesani. Giornale «impegnato a raccontare le ragioni di un pensiero cristianamente ispirato». Settimanale e sito proporranno un’apertura alla vita della città

Parte dalle “fake news”, rilancia l’impegno diocesano nell’informazione e annuncia alcune novità, a partire da un opuscolo che domenica 12 novembre verrà distribuito in tutte le parrocchie della diocesi. La lettera rivolta dal vicario di Roma a parroci, sacerdoti e diaconi per la “Giornata di Avvenire e dei media diocesani”, che pubblichiamo integralmente, entra nel vivo dell’attuale contesto del mondo dell’informazione, ricordando il tema scelto dal Papa per la 52ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. Nel messaggio l’arcivescovo De Donatis riafferma il sostegno ad Avvenire e sottolinea «l’impegno prezioso» dei due strumenti d’informazione diocesani: il settimanale e la testata Romasette.it.

Carissimi, «“La verità vi farà liberi” (Gv 8,32). Notizie false e giornalismo di pace» è il tema che Papa Francesco propone per la 52esima Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. Un tema che ci interpella di fronte al dilagare delle “fake news”, le informazioni non vere o distorte che provocano o alimentano una decisa polarizzazione. Ce ne accorgiamo perfino in ambito ecclesiale.

Proprio in questo contesto appare prezioso il servizio che ogni giorno compie Avvenire, il quotidiano dei cattolici italiani. Basti pensare all’attenzione mostrata verso luoghi e situazioni dimenticate dalla quasi totalità dei media, come l’Africa e in genere il Sud del mondo; alla qualità e allo spazio riservato alla cultura; alla cura per l’approfondimento intelligente che aiuta a rafforzare l’originalità di un punto di vista “altro” rispetto alla cultura dominante. È su questo sforzo di Avvenire, impegnato a raccontare e motivare le speranze e le ragioni di un pensiero cristianamente ispirato sui temi in agenda, che vi invito a riflettere per contribuire alla diffusione di quel “giornalismo di pace” invocato dal Papa.

Invito perciò tutti voi, in occasione della “Giornata di Avvenire e dei media diocesani” in programma domenica 12 novembre, a sensibilizzare le vostre comunità sull’informazione offerta da Avvenire, organizzando anche periodicamente momenti di riflessione sul suo ruolo e su quello dei media diocesani. In quella domenica ogni parrocchia della diocesi riceverà un opuscolo con il discorso del Santo Padre in apertura del Convegno diocesano, la mia relazione conclusiva del 18 settembre e la “Preghiera degli educatori e dei genitori per i figli” che ci accompagnerà per tutto l’anno pastorale.

In vista della Giornata diocesana vorrei sottolineare l’impegno prezioso di Roma Sette e Romasette.it, che proporranno un’informazione sempre più attenta da un lato alla vita della città – in cui siamo chiamati a vivere e operare da cristiani consapevoli – e dall’altro alla realtà delle parrocchie, autentiche “fontane del villaggio” per i nostri quartieri. Sui media diocesani sarà poi rafforzato lo spazio per la riflessione e l’approfondimento sugli ambiti che più ci stanno a cuore, a partire dalla famiglia, con una efficace integrazione tra la modernità del web e il ruolo del cartaceo. Vi saluto fraternamente con l’augurio che la “Giornata di Avvenire e dei media diocesani” sia vissuta come un’opportunità per riscoprire – e far riscoprire alle nostre comunità – il valore e l’importanza della comunicazione.

Angelo De Donatis
vicario generale di Sua Santità

6 novembre 2017