L'informazione della Diocesi di Roma

Dal 5 al 7 novembre sindaco e studenti di Roma sui luoghi della Shoah

Al progetto partecipano 32 scuole romane, 128 studenti. Si recheranno ad Auschwitz e Birkenau. Presenti anche i sopravvissuti Sami Modiano e Tatiana Bucci

Trentadue scuole romane, 128 studenti accompagnati da 32 docenti. Dal 5 al 7 novembre, per non dimenticare l’orrore dell’Olocausto, partiranno per il “Viaggio della Memoria” nei campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. Ad accompagnarli il sindaco di Roma Virginia Raggi insieme a Sami Modiano e Tatiana Bucci, sopravvissuti ai lager nazisti. Al Viaggio della Memoria partecipano anche l’assessore Laura Baldassarre, il vicepresidente della Comunità Ebraica di Roma Ruben Della Rocca, il presidente della Fondazione Museo Shoah Mario Venezia, il vicepresidente dell’Associazione Nazionale Ex Deportati Aldo Pavia e il presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito.

«Dobbiamo tenere viva la memoria storica
perché senza di essa non vi è futuro – dichiara Virginia Raggi -. Serve tramandarla alle nuove generazioni perché quanto successo in passato non accada mai più. Offriamo la possibilità ai ragazzi di partecipare a un progetto formativo di alto valore educativo oltre che culturale. Gli studenti e i loro docenti condivideranno un momento di profonda riflessione su una delle pagine più buie della storia dell’umanità. Una ferita profonda che ha segnato in modo indelebile la nostra città con il rastrellamento del ghetto e la deportazione subita il 16 ottobre 1943».

Domenica 5 novembre l’arrivo a Cracovia. Primo appuntamento, la visita guidata del quartiere ebraico Kazimierz, della sinagoga Templ e dei luoghi legati alla persecuzione degli ebrei. Lunedì 6 novembre la delegazione verrà accompagnata ai campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. Martedì 7 novembre il Viaggio della Memoria si concluderà con una visita al centro storico di Cracovia e ad alcuni monumenti della città.

 

2 novembre 2017