L'informazione della Diocesi di Roma

Dante, Shakespeare e la misericordia

Alla Gregoriana quattro dialoghi, nelle celebrazioni anniversarie dei due autori. A confronto un letterato, un biblista e un teologo

Alla Gregoriana quattro dialoghi, nelle celebrazioni anniversarie dei due autori: un letterato, un biblista e un teologo a confronto sulla ricchezza della letteratura

A 750 anni dalla nascita di Dante e a 400 dalla morte di William Shakespeare, la Pontificia Università Gregoriana propone un piccolo ciclo di 4 incontri dedicati ai due autori. A fare da filo conduttore, nell’anno del Giubileo, il tema della misericordia. «Dialoghi, non lezioni», sottolineano gli organizzatori, voluti proprio per scandagliare l’attualità e l’inesauribile ricchezza della letteratura, e scoprire quanto ha da dire a proposito di misericordia.

I primi due appuntamenti, il 7 e il 14 marzo, alle 17.30, saranno incentrati su “Dante e la misericordia”, a 750 anni dalla nascita del poeta. Dopo la Pasqua invece, lunedì 11 e lunedì 18 aprile, sempre alle 17.30, si parlerà de “Il vangelo della misericordia di Shakespeare”, di cui si ricordano i 400 anni dalla morte.

Protagonisti degli incontri, ogni volta, un letterato, un biblista e un teologo: Piero Boitani, della Sapienza, medievalista di fama internazionale non nuovo al tema delle interconnessioni tra Bibbia e letteratura; Giuseppe Bonfrate (Pontificia Università Gregoriana), perito al recente Sinodo sulla Famiglia; e il biblista e poeta Jean-Pierre Sonnet, anche lui della Gregoriana.

Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti. Per informazioni: tel. 06.67015449, email: cfc@unigre.it.

4 marzo 2016