giovedì 25 maggio 2017
Denatalità, appello del Forum famiglie: «La politica si svegli»
Print Friendly

Denatalità, appello del Forum famiglie: «La politica si svegli»

Condividi

Il presidente De Palo: «Il Paese sta morendo». Gigli (Movimento per la vita): «Invertire la tendenza demografica prima del punto di non ritorno»

«Il Paese sta morendo. La politica, tutta, si dia una svegliata e faccia qualcosa». È l’appello amaro che arriva, all’indomani dell’ultimo rapporto Istat sulla demografia in Italia, dal presidente del Forum nazionale delle associazioni familiari Gianluigi De Palo. «Come Forum – commenta De Palo – più che ripeterlo ogni anno che passa facendo anche proposte concrete che, puntualmente, restano inascoltate non sappiamo cosa fare».

Nelle parole del presidente, le istanze di oltre 4 milioni di famiglie italiane rappresentate dal Forum. «Siamo qui come ogni anno – prosegue – a commentare i preoccupanti e prevedibili dati Istat che confermano che lentamente l’Italia sta scomparendo. Se tutti gli schieramenti politici e le migliori forze del Paese non si mettono attorno un tavolo e decidono di fare squadra per combattere questo preoccupante inverno demografico non andiamo da nessuna parte». E la strada che da tempo il Forum indica è quella di «un fisco a misura di famiglia», senza il quale è sempre più difficile per le famiglie mettere al mondo un figlio. «Dove dobbiamo arrivare – incalza De Palo – per prendere provvedimenti seri? Cosa deve ancora succedere? Non bastano questi dati? Facciamo una scommessa: il prossimo anno saremo di nuovo qui a commentare dei dati ancora peggiori di quelli di quest’anno. Senza famiglie e senza figli – conclude – non ci sarà mai anche una ripresa economica».

Un invito a «invertire la tendenza demografica prima del punto di non ritorno» arriva anche dal presidente del Movimento per la vita italiano (Mpv) Gian Luigi Gigli. «Altrimenti – rileva – a rottamare la politica ci penserà il declino del Paese». Già avviata in questa direzione l’istantanea scattata dall’Istat: «Nascite al minimo storico, popolazione in calo con sempre meno bambini e sempre più vecchi. Nemmeno gli immigrati – sottolinea Gigli – pareggiano il saldo. Quando ci accorgeremo che la tenuta del contenitore Italia sta per saltare? E che, se salta, le tensioni sociali saranno fortissime per l’impossibilità di garantire sanità, previdenza e welfare?». Il presidente Mpv ne è convinto: se l’agenda della prossima legislatura non avrà le politiche familiari e per la natalità come priorità assoluta, «questo sarà un Paese finito, dal quale, non a caso, i giovani più preparati se ne stanno già andando».

7 marzo 2017