L'informazione della Diocesi di Roma

“Dialoghi”, serata sulla città con Lo Storto e Magatti

Il 14 aprile si chiude il ciclo di incontri su “Dio abità la città”. Protagonisti: il direttore generale della Luiss e il preside di Sociologia della Cattolica

Il 14 aprile si chiude il ciclo di incontri su “Dio abità la città”. Protagonisti: il direttore generale della Luiss e il preside di Sociologia della Cattolica

“Noi-tutti: costruire insieme la città”. È questo il tema del terzo incontro dei Dialoghi in cattedrale, promossi dalla diocesi di Roma, in programma per domani, 14 aprile, alle 19.30 nella basilica di San Giovanni in Laterano. Ultimo appuntamento dell’edizione 2015 il cui filo conduttore è: «Dio abita la città». A parlarne ci saranno il sociologo Mauro Magatti, preside della facoltà di Sociologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, e Giovanni Lo Storto, direttore generale dell’Università Luiss Guido Carli.

Magatti è direttore del Centre for the anthropology of religion and cultural change, nato dalla collaborazione tra Università Cattolica, Gallup Heritage Foundation, Gallup Europe e Cork University. Lo Storto è una figura molto importante per i giovani della sua università e non solo, perché è tra i fondatori di Luiss EnLabs, l’«incubatore di impresa» che permette ogni giorno a tanti ragazzi di far emergere il proprio talento e la propria voglia di costruire, avendo a disposizione un luogo dove far nascere start-up. Come di consueto, l’incontro sarà presieduto e moderato dal cardinale Agostino Vallini.

Nella serata ci sarà spazio anche per la testimonianza dei giovani della parrocchia di Santa Maria Assunta e San Giuseppe a Primavalle, un gruppo formato da circa trenta ragazzi, per lo più studenti universitari, in un’età compresa tra i 19 e i 25 anni, che ogni giorno si impegnano ad essere testimoni vivi del Vangelo. Infatti, sia attraverso incontri di formazione con il parroco, sia in un confronto diretto tra loro, mettono in pratica la Parola di Dio con momenti di preghiera e aiutando chi nel quartiere vive in difficoltà. La serata sarà animata dal Coro del Conservatorio di Santa Cecilia.

13 aprile 2015