L'informazione della Diocesi di Roma

Gli universitari di Roma pellegrini a Siena

L’appuntamento, il 12 novembre, alla XIV edizione. Con loro il vescovo Lorenzo Leuzzi. Nuova sede per il centro culturale internazionale Giovanni XXIII

L’appuntamento, il 12 novembre, alla XIV edizione. Con loro il vescovo Lorenzo Leuzzi. Nuova sede per il centro culturale internazionale Giovanni XXIII

Scoprire i percorsi di una misericordia che aiuta a diventare protagonisti attivi della vita, attraverso la figura di una donna del 1200, che con il suo coraggio riuscì ad arrivare al cuore di Papi e imperatori. Sarà santa Caterina la protagonista principale del XIV pellegrinaggio degli universitari e accoglienza delle matricole, promosso dall’Ufficio diocesano per la pastorale universitaria che si svolgerà sabato 12 novembre proprio a Siena, città che le diede i natali.

Filo conduttore di questo ormai tradizionale appuntamento, il tema “Protagonisti nella storia”. «La scelta – spiega monsignor Lorenzo Leuzzi , vescovo ausiliare e direttore dell’Ufficio – nasce dall’esortazione che Papa Francesco ha rivolto durante la veglia della Giornata mondiale della gioventù a Cracovia. Questo pellegrinaggio chiude idealmente anche il cammino del Giubileo della Misericordia dei nostri universitari: adesso è necessario che traducano anche in iniziative culturali tutti i frutti maturati in questo periodo di grazia che abbiamo vissuto».

I partecipanti giungeranno da tutti gli atenei della Capitale con oltre 50 pullman nei pressi del duomo di Siena, dove ad attenderli ci sarà l’arcivescovo della diocesi Antonio Buoncristiani. Seguirà la riflessione introduttiva a cura del domenicano padre Riccardo Lufrani, cappellano alla Libera Università Maria Santissima Assunta, e la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Leuzzi. Nel pomeriggio i ragazzi potranno compiere itinerari artistici e di fede sulle orme di santa Caterina e conoscere meglio questa città famosa nel mondo per le sue bellezze paesaggistiche e culturali.

«Nell’Europa di oggi – spiega padre Riccardo -, dove fioriscono la consapevolezza della interconnessione tra i popoli e della salvaguardia della natura, i giovani trovano le condizioni ideali per agire insieme da protagonisti nella storia, come santa Caterina poté fare». Ed è proprio la società attuale a chiedere ai credenti il senso e l’azione per costruire la nuova storia del nostro continente. «Ai tanti universitari che saranno in pellegrinaggio – continua il domenicano – santa Caterina, co–patrona d’Italia e d’Europa, saprà ottenere le grazie che li guideranno e li ispireranno a essere dei veri protagonisti della storia». I ragazzi poi concluderanno la giornata nella basilica di San Francesco, dove vivranno un momento di meditazione e di preghiera prima di far ritorno a Roma (per informazioni sul pellegrinaggio è possibile consultare il sito www.uniurbe.org). L’evento concluderà la Settimana dell’accoglienza delle matricole.

Ma proprio sul tema di questa settimana, questo pomeriggio, giovedì 10 novembre, alle 15.30, nella nuova sede del Centro culturale internazionale Giovanni XXIII, in via Casilina 205, si svolgerà il convegno “Nessuno a Roma è fuori sede”. Ne parleranno tra gli altri Carmelo Ursino, Commissario straordinario di Laziodisu, e Maria Letizia Melina, direttore generale del Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca. Alle 18 si tiene la cerimonia inaugurale del Centro, a cui presiede il cardinale vicario Agostino Vallini.

10 novembre 2016