Home Cultura e Società “I ragazzi del Bambino Gesù” diventa un libro

“I ragazzi del Bambino Gesù” diventa un libro

4120
Condividi

Simona Ercolani ha raccolto le storie vere dei giovani protagonisti che davanti alle telecamere hanno raccontato la loro lotta quotidiana per la vita 

Sarà presentato oggi il libro “I ragazzi del Bambino Gesù” (Rizzoli) di Simona Ercolani, durante la Masterclass della 47ª edizione del Giffoni Film Festival. Dopo il successo dell’omonimo documentario in dieci puntate, patrocinato dal Ministero della salute e dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, e andato in onda su Raitre lo scorso febbraio, Simona Ercolani ha raccolto in un libro le storie vere dei giovani protagonisti che davanti alle telecamere hanno raccontato la loro lotta quotidiana per la vita, sfidando il tabù della malattia in tv.

Roberto, Caterina, Annachiara, Giulia, Sabrina
, Klizia, Flavio, Simone, Alessia, Sara, Letizia e Ginevra: dietro i loro nomi, la sfida di chi è costretto ad affrontare una drammatica diagnosi nell’età dell’innocenza e si trova improvvisamente a dover fare fronte a ricoveri, degenze, decisioni urgenti da prendere e alla paura di non farcela. Le loro storie non hanno nascosto la ferocia della malattia, né le situazioni di ansia o di sofferenza, eppure hanno saputo restituire un senso di fiducia nel futuro, la bellezza delle relazioni umane e della solidarietà e il valore della famiglia, tanto da guadagnarsi anche il riconoscimento del Moige.

Nell’attesa di vedere sempre su Raitre la seconda
edizione, in palinsesto da marzo 2018 in prima serata, le storie de “I ragazzi del Bambino Gesù” sono una lettura in cui, come scrive Simona Ercolani, ognuno di noi potrà riscontrare come la malattia sia qualcosa «che sconvolge le vite» ma sappia anche restituire in cambio «un brevetto di volo per andare più veloce all’inseguimento dei sogni». Saranno presenti nella Sala Vittorio De Sica: Mariella Enoc, presidente dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù, e Simona Ercolani, autrice del libro, ideatrice del documentario e Ceo di Stand By Me. Il ricavato dei diritti d’autore del volume sarà devoluto per la ricerca scientifica del Bambino Gesù.

21 luglio 2017