L'informazione della Diocesi di Roma

Il Giubileo dei settimanali cattolici

Attese in piazza San Pietro il 9 aprile circa 5mila persone, in rappresentanza delle oltre 190 testate appartenenti alla Fisc, che festeggia i 50 anni

Attese in piazza San Pietro il 9 aprile circa 5mila persone, in rappresentanza delle oltre 190 testate appartenenti alla Fisc. Udienza giubilare nei 50 anni dalla fondazione

Sabato 9 aprile si terrà in piazza San Pietro il Giubileo dei settimanali cattolici. All’udienza giubilare di Papa Francesco saranno presenti circa 5mila persone provenienti da tutta Italia in rappresentanza delle oltre 190 testate appartenenti alla Federazione italiana settimanali cattolici, la Fisc. Direttori, redattori, collaboratori, lettori di settimanali, quindicinali, mensili, testate on line come Romasette.it, che ormai da anni aderisce alla Federazione. Anche noi, quindi, con una delegazione di collaboratori e lettori, saremo in piazza per unirci alla festa e suggellarla, a conclusione della mattinata, con il passaggio della Porta Santa della basilica di San Pietro.

L’udienza giubilare sarà l’occasione per festeggiare anche il cinquantesimo di fondazione della Fisc. «Un momento associativo importante per tutti noi e per tutti quelli che saranno con noi. Un momento di festa e di incontro con il Santo Padre», afferma il presidente Francesco Zanotti, direttore del Corriere Cesenate, primo laico a guidare la Federazione in mezzo secolo di vita. All’udienza hanno dato la propria adesione anche alcuni vescovi da varie diocesi italiane. L’inizio è previsto per le ore 10, ma l’ingresso in piazza San Pietro deve avvenire entro le ore 8, passando dai varchi di via della Conciliazione. Il ritiro dei biglietti prenotati è consentito fino a venerdì 8 aprile, tra le ore 10 e le 13, presso la nostra redazione (secondo piano del Palazzo Lateranense, piazza San Giovanni in Laterano 6a). Sarà riservato un settore con posti a sedere.

La Fisc nasce il 27 novembre 1966 come associazione dei numerosi settimanali diocesani, soprattutto con lo scopo di raccogliere l’eredità culturale, sociale ed ecclesiale delle varie testate sorte già alla fine dell’800, nel solco del Movimento cattolico italiano e alla luce dell’enciclica Rerum novarum di Leone XIII. Riunisce attualmente 192 testate, con una tiratura di un milione di copie a settimana.

6 aprile 2016