L'informazione della Diocesi di Roma

Il Premio Buon Samaritano compie 18 anni

I riconoscimenti 2015 al Teatro Argentina. Monsignor Manto (Pastorale sanitaria): «È il grazie della Chiesa di Roma a chi opera con misericordia verso i più fragili»

I riconoscimenti 2015 al Teatro Argentina. Monsignor Manto (Pastorale sanitaria): «È il grazie della Chiesa di Roma a chi opera con misericordia verso i più fragili»

Rosaria Giampaolo, Sergio Eugenio Longo e Bianca Maria Palleschi, Antonio Maone e Lotario Turini. Sono loro che domani sera, sabato 20 giugno, alle 20 al Teatro Argentina riceveranno il XVIII Premio Buon Samaritano, promosso e organizzato dal Centro diocesano per la pastorale sanitaria. Un riconoscimento voluto dall’allora vescovo delegato per l’assistenza religiosa negli ospedale di Roma Armando Brambilla, assegnato ogni anno a persone o realtà che in ambito medico-ospedaliero si sono particolarmente distinte per la solidarietà premurosa e la prossimità verso chi ha bisogno. A consegnare il Premio, il vescovo Lorenzo Leuzzi, successore di Brambilla nella responsabilità episcopale del settore, e monsignor Andrea Manto, direttore del Centro diocesano per la pastorale sanitaria. Si tratta, spiega monsignor Manto, di «un’iniziativa fortemente simbolica: più che un riconoscimento, vuole esprimere la riconoscenza della Chiesa di Roma a chi opera con carità e misericordia verso i nostri fratelli più fragili. Non solo dunque fare del bene ma farlo bene, con lo stile premuroso e gratuito dell’icona evangelica del Sammaritano. L’auspicio è che queste buone pratiche possano stimolare l’emulazione ed il coinvolgimento delle comunità ecclesiali e civili della città di Roma»

Primario dell’Ambulatorio pediatrico dell’Ospedale Bambino Gesù, Rosaria Giampaolo riceverà il Premio Buon Samaritano 2015 per la sua lunga e consolidata esperienza di cura e presa in carico di minori provenienti da famiglie disagiate e per il suo lavoro di assistenza nei campi rom a favore di bambini in condizioni di grave «povertà di salute». Sergio Eugenio Longo e Bianca Maria Palleschi, sono stati scelti per il servizio svolto dalla struttura di accoglienza “Casa del Sole”, presso l’Ospedale San Camillo. La Casa, di cui sono responsabili, accoglie gratuitamente pazienti fragili già ricoverati nelle varie Unità operative degli ospedali San Camillo e Forlanini e poi seguiti in regime di Day hospital o in regime ambulatoriale o in dimissione protetta. Dal 2002 a oggi sono oltre 1.500 le persone accolte, fra malati e relativi accompagnatori provenienti da diverse regioni del Sud d’Italia e da 34 diverse nazioni (con prevalenza di persone provenienti dall’Europa dell’Est e dall’Africa del Nord).

Il terzo premio verrà assegnato infine ad Antonio Maone, psichiatra del dipartimento di Salute mentale della Asl Roma/A, e a Lotario Turini, presidente dell’associazione “Solaris”, per il lavoro innovativo svolto nell’assistenza di pazienti con disagio psichico. Il “Progetto Solaris” è nato nel 2003 per iniziativa dei Servizi psichiatrici della Asl Roma/A, in collaborazione con utenti e familiari, all’insegna di una collaborazione «umanizzante». L’ obiettivo: assicurare ai pazienti dimessi dalle comunità terapeutiche una sistemazione abitativa stabile, sicura e dotata di un’assistenza realmente aderente ai loro bisogni. L’associazione, riscoprendo le risorse personali di ognuno dei membri, ha realizzato così soluzioni abitative indipendenti, realmente incluse nel tessuto sociale, dove gli utenti hanno trovato una reale integrazione, pur con i limiti relativi imposti dalla malattia. Lo specchio della ricostruzione di una vita, che ha dato loro speranza, motivazione e voglia di ricominciare.

Al termine della serata, che sarà presentata dalla giornalista di Tg1 Medicina Manuela Lucchini, sarà proposto il musical realizzato dalla compagnia “Io ci sto!” intitolato “Vorrei avere… 100 braccia”. L’ingresso è gratuito, con invito da ritirare presso il Centro per la pastorale sanitaria del Vicariato di Roma, tel. 06.69886227-86414; segreteria.sanitaria@vicariatusurbis.org.

19 giugno 2015