L'informazione della Diocesi di Roma

Il primo ottobre “Corriamo insieme a Peter Pan”

Online le iscrizioni alla 19ª edizione della gara non competitiva di solidarietà , nel parco di Villa Pamphilj. I fondi raccolti per il polo di accoglienza onco-ematologico ai piedi del Gianicolo

Sono ancora aperte le iscrizioni online per partecipare alla 19esima edizione della gara non competitiva di solidarietà “Corriamo insieme a Peter Pan”, promossa dall’associazione di Volontariato Peter Pan Onlus domenica 1 ottobre nel parco di Villa Pamphilj con il Patrocinio di Roma Capitale. Il percorso non competitivo è di 4,2 chilometri con partenza alle ore 10. Alle 11.30 inizieranno le mini corse dei bambini.

Madrina dell’evento si riconferma l’attrice Irene Ferri, da anni al fianco di Peter Pan per l’occasione. L’intera giornata sarà ricca di iniziative per tutti fino al tramontar del sole. Al termine delle gare aprirà le sue porte “L’Isola che c’è”, una grande area esperenziale e didattica con tante attività per bambini e ragazzi, organizzata dai Volontari dell’Associazione. Il contributo di partecipazione prevede una donazione minima di dieci euro per gli adulti e cinque per i bambini fino a 11 anni. I proventi delle piccole donazioni aiuteranno l’ associazione Peter Pan a gestire il suo Polo d’accoglienza onco-ematologico “La Grande Casa di Peter Pan”.

Per iscriversi online, conoscere il programma integrale e le modalità di iscrizione in loco anche la mattina stessa dell’evento, è attivo il sito www.maratonadipeterpan.it, dove una grande gallery con le immagini delle ultime edizioni vi permetterà di entrare appieno nello spirito dell’iniziativa solidale. Ci si può iscrivere alla corsa sia individualmente che a gruppi. «A scandire il tempo della giornata non saranno le lancette del cronometro, ma uno dopo l’altro i passi del cuore al fianco dei nostri giovani che lottano contro la malattia» spiega Giovanna Leo, presidente dell’Associazione Peter Pan Onlus. Gli iscritti riceveranno uno zainetto “sorpresa” e per tutti i bambini ci sarà anche una medaglia di partecipazione.

Al termine delle gare i bambini potranno
portare nell’“Isola che c’è” bambole e peluche da curare, suonare strumenti realizzati con materiali di recupero, giocare con clown e bolle di sapone, partecipare ai percorsi di agility dog con gli istruttori della Scuola Italiana Cani Salvataggio, e molto altro ancora. Per i grandi inoltre ci saranno il Mercatino delle “Mani Felici”, le lezioni dimostrative di Nordic Walking e la “Pesca a Sorpresa”.

“La Grande Casa di Peter Pan” è il polo d’accoglienza creato dalla Onlus Peter Pan dal 2000 ai piedi del Gianicolo a Roma. Qui l’associazione accoglie, gratuitamente e per tutto il tempo necessario, quelle famiglie con bambini e adolescenti malati di cancro che giungono nella Capitale dall’Italia e dal mondo per ricevere terapie d’eccellenza presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. La struttura è situata in prossimità dell’ospedale, e consente anche ai giovani pazienti lontani da casa di poter accedere alle terapie quotidiane in day hospital – il tasso di deospedalizzazione ha raggiunto l’82%. Qui i bambini e gli adolescenti malati trascorrono il molto tempo libero dalle terapie circondati dai genitori, ed hanno a disposizione ampi spazi dove seguire le lezioni scolastiche, giocare, socializzare.

Grazie alle donazioni liberali di privati e di aziende, ed ai proventi di iniziative istituzionali, come questa maratona, Peter Pan ha garantito ospitalità a circa 700 famiglie dal 2000 ad oggi, 365 giorni l’anno e 24 ore su 24, grazie al supporto della sua rete di circa 200 volontari e di un piccolo staff professionale. Nel solo 2016 ha accolto 497 ospiti, e 24.165 sono state le giornate di ospitalità totali, numeri che pongono Peter Pan Onlus ai vertici in Europa.

18 settembre 2017