L'informazione della Diocesi di Roma

Il Sinodo “cinguettato” su Twitter

Circa 1.600 finora i tweet dell’account @HolySeePress, durante le dirette degli eventi coperti in tre lingue: inglese, spagnolo e italiano

Circa 1.600 finora i tweet dell’account @HolySeePress, durante le dirette degli eventi coperti in inglese, spagnolo e italiano. Rilanciati i contenuti di synod15.vatican.va

Durante le dirette degli eveneti coperti in tre lingue, inglese, spagnolo e italiano, l’account Twitter della Sala stampa vaticana (@HolySeePress) ha mandato circa 1.600 tweet. Tradotti nelle tre lingue anche i tweet degli interventi di Padri sinodali, esperti, uditori e delegati fraterni intervenuti ai briefing quotidiani, e rilanciati i contenuti della pagina ufficiale del Sinodo synod15.vatican.va. Lo rende noto con un comunicato la Sala stampa della Santa Sede, prendendo in esame il periodo che va dal 2 al 18 ottobre.
A quella data, sono stati “cinguettati” la veglia di preghiera in piazza San Pietro con il Papa, la Messa iniziale del Sinodo e il successivo Angelus, le relazioni iniziali, il primo intervento del Papa nell’Aula sinodale, l’inizio dei lavori, i briefing delle 13, la Messa di canonizzazione e il successivo Angelus di domenica 18 ottobre.1,95 milioni le visualizzazioni nel periodo preso in esame, che ha registrato anche 1.184 followers in più, 6.329 retweet, 3.610 tweet aggiunti ai preferiti, 2.262 clic sui link tweetati collegati al canale synod15.vatican.va. Il 29% del “pubblico” appartiene agli Usa, seguono Italia (21%) e Spagna (7%).
20 ottobre 2015