L'informazione della Diocesi di Roma

In Ucraina la Croce e l’icona della Giornata mondiale della gioventù

In vista dell’edizione 2016 in Polonia, nel Paese martoriato dai conflitti i “segni” delle Gmg. Il vescovo Aleksiychuk: «Che sia il segno della forza, della verità e della vittoria di Dio»

Fa tappa in Ucraina il pellegrinaggio della Croce e dell’icona della Giornata mondiale della gioventù verso la Polonia, dove si svolgerà la Gmg del 2016. A consegnarle ai giovani del Paese martoriato dai conflitti, i coetanei della Lituania. La Croce e l’icona attraverseranno tutto il Paese, fino al 4 ottobre. L’auspicio del vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Leopoli Benedict Aleksiychuk è che la gente, già duramente provata, possa trarre da questi segni forza per andare avanti. «Che la permanenza della Croce nella nostra amata Ucraina – ha dichiarato – sia il segno della forza, della verità e della vittoria di Dio».

 Anche il presidente della Commissione sinodale per i giovani della Chiesa greco-cattolica ucraina (Ugcc), il vescovo Brian Bayda, ha sottolineato che la presenza della Croce e dell’Icona della Gmg in Ucraina è «particolarmente importante vista la difficile situazione del Paese» e ha invitato i fedeli a pregare per la pace.

 

16 settembre 2014