L'informazione della Diocesi di Roma

Le Acli a convegno sul tema dell’occupazione

acliIn programma a Cortona dal 18 al 20 settembre l’appuntamento annuale di studio su “Il lavoro non è finito. Un’economia per un lavoro buono e giusto”. Previsto un confronto con esponenti del governo

Leggi il programma dettagliato

Dedicato al tema del lavoro l’incontro nazionale di studi organizzato come ogni anno dalle Acli. L’appuntamento è a Cortona dal 18 al 20 settembre per una tre giorni di riflessione sul tema “Il lavoro non è finito. Un’economia per un lavoro buono e giusto”. L’obiettivo: proporre una prospettiva «radicalmente nuova», a fronte del rischio crescente di una riduzione del lavoro a «mero strumento per fare profitto», spiega il presidente Gianni Bottalico. E questa prospettiva nuova è quella indicata prima nella Caritas in veritate e poi nell’esortazione apostolica Evangelii gaudium, perché «per imprimere un cambiamento – continua – occorre ricominciare dal senso del lavoro per l’uomo e per la comunità». Il lavoro insomma come «chiave di lettura del contesto attuale caratterizzato dall‘aumento delle disuguaglianze, dalla crisi della democrazia e dall‘estensione di troppi fronti di guerra».

Ospiti ed esperti affronteranno il tema dal punto di vista economico ma anche da quello filosofico, artistico, giuridico e sociologico, esplorando i contenuti di un lavoro buono e giusto, e proponendo un’idea di occupazione legata alle imprese del territorio, capace di conciliare il bene della comunità con quello delle persone, all’interno di una prospettiva di sviluppo equo e sostenibile. Fra questi l’economista Luigino Bruni, docente alla Lumsa, la teologa Rosanna Virgili, l’imprenditrice Lara Ponti e i giornalisti Walter Passerini (La Stampa) e Federico Rampini (La Repubblica). In programma anche 12 laboratori tematici che suggeriranno azioni sociali concrete e la possibilità di un confronto con i rappresentanti del governo sui temi caldi del prossimo autunno, dalla legge di stabilità al superamento delle politiche di austerità, dal fisco alla lotta alla povertà, fino alle riforme istituzionali. «Per lanciare proposte alla politica», sottolineano dalle Acli, con l’obiettivo di una economia «per un lavoro buono e giusto».

Per informazioni e per conoscere il programma dettagliato: http://www.acli.it.

9 settembre 2014