L'informazione della Diocesi di Roma

Le richieste dei siriani alla Commissione europea

A consegnarle al vice presidente Timmermans, una delegazione della Papa Giovanni XXIII. Fra le proposte, la creazione di zone umanitarie neutrali

A consegnarle al vice presidente Timmermans, una delegazione della Comunità Papa Giovanni XXIII. Fra le proposte, la creazione di zone umanitarie neutrali

La creazione di zone umanitarie neutrali sottoposte a protezione internazionale e la possibilità di presenza ai negoziati per la pace di Ginevra dei rappresentanti dei civili siriani che hanno rifiutato l’uso delle armi nel conflitto. Sono alcune delle proposte sulla Siria consegnate ieri, lunedì 28 novembre, al vice presidente della Commissione europea Frans Timmermans da una delegazione della Comunità Papa Giovanni XXIII.

Il testo portato a Bruxelles dai volontari dell’associazione è la proposta sottoscritta dai profughi siriani ospitati nei campi del nord del Libano, e raccolta da Operazione Colomba, corpo di pace della Comunità, presente dal 2013 nell’area. «Abbiamo bisogno di proposte concrete come le vostre», le parole di Timmermans, che ha assicurato: «Sono fiero di voi e darò tutto l’appoggio possibile per inserire le vostre proposte sulla Siria nel progetto di pace che stiamo costruendo con il presidente Junker: sosterrò la creazione di zone umanitarie in Siria e supporterò i corpi civili di pace».

29 novembre 2016