L'informazione della Diocesi di Roma

“Lourdes per tutti”, l’Orp farà l’accoglienza

Presenza dell’organismo diocesano all’aeroporto e al santuario. Siglata un’intesa con la spagnola Albastar: voli diretti ogni lunedì e giovedì

Presenza dell’organismo diocesano all’aeroporto e al santuario. Siglata un’intesa con la compagnia spagnola Albastar: voli diretti ogni lunedì e giovedì

Novità per chi sceglie di raggiungere Lourdes in aereo: ogni lunedì e giovedì ci saranno voli diretti da Roma Fiumicino, grazie a un accordo tra l’Opera romana pellegrinaggi e la compagnia spagnola AlbaStar. E per chi sceglie un’altra compagnia aerea o vuole fare un pellegrinaggio individuale, l’Orp sarà comunque presente a terra, nell’aeroporto di Tarbes–Lourdes–Pirenei e all’interno del Santuario mariano, per accogliere i viaggiatori italiani e offrire loro il “kit del pellegrino”, che consentirà agli interessati di essere uniti ai gruppi, partecipare alle celebrazioni e alle visite guidate dei luoghi in cui visse Bernadette Soubirous.

Questo, in sintesi, prevede il nuovo progetto “Lourdes per tutti”, presentato dall’Opera romana nei giorni scorsi, nella sede del Palazzo del Vicariato Vecchio, in via della Pigna. Un doppio accordo con AlbaStar e con il santuario di Lourdes, per garantire maggiori servizi e possibilità di scelta a quanti si apprestano a intraprendere un pellegrinaggio nella cittadina sui Pirenei. «L’Orp – sottolinea l’amministratore delegato monsignor Liberio Andreatta – ha intercettato i cambiamenti avvenuti nel mondo del pellegrinaggio e oggi si apre ai pellegrini individuali, ai giovani, alle famiglie, con voli diretti low cost e una serie di servizi che permetteranno a tutti di vivere l’esperienza a Lourdes, sempre unica e toccante, in modo del tutto innovativo».

Più che soddisfatto del nuovo progetto monsignor Xavier D’Arodes de Peyriague, vice rettore del santuario e coordinatore della pastorale internazionale: «La collaborazione tra santuario e Orp – commenta – propone ai pellegrini individuali di entrare in un cammino di fede che sia personale ma anche comunitario. Si tratta di proporre a coloro che hanno sentito parlare di Lourdes o che conoscono già i luoghi del pellegrinaggio, di essere accompagnati, passo dopo passo, nel loro cammino per lasciarsi cogliere e accompagnare dalla grazia. Un pellegrinaggio è incontro con Dio, con gli altri, con se stessi. Ed è questo l’obiettivo che il progetto mira a raggiungere».

Da AlbaStar ricordano come la compagnia sia ormai «partner europeo primario per il traffico religioso, trasportando ogni anno a Lourdes circa 80mila pellegrini. Inoltre, la formazione del personale di cabina presso ospedali specializzati per la cura e l’assistenza di persone con mobilità ridotta, unitamente alla massima dedizione nell’approccio a ogni pellegrino, hanno permesso alla compagnia di raggiungere una elevata qualità nei servizi di assistenza dei propri passeggeri».

13 giugno 2017