L'informazione della Diocesi di Roma

Medicina solidale accanto alle donne e ai bambini di Santi Apostoli

L’associazione impegnata, lunedì 11 dicembre, in uno screening medico e nutrizionale a favore degli occupanti accampati da mesi nell’atrio della basilica. In tutto, circa 70 famiglie, italiane e straniere

«Alla vigilia della festa dell’Immacolata, in occasione della quale tanti romani realizzano nelle loro case il presepe, occorre non dimenticarci dei presepi moderni, di quanti vivranno le feste di Natale al freddo e al gelo, sotto una tenda». Lucia Ercoli, direttore sanitario dell’associazione Medicina Solidale, spiega con queste parole l’iniziativa che l’associazione ha in programma per lunedì 11 dicembre, alle 15.30, nella basilica dei Santi Apostoli, dove un team di medici interverrà per fare uno screening medico e nutrizionale a favore degli occupanti che da mesi sono accampati nell’atrio della basilica.

In tutto, in questa sorta di tendopoli vivono circa 70 famiglie, italiane e straniere, sfrattate da uno stabile in zona Cinecittà. Molte le donne e i bambini, che con l’arrivo del freddo rischiano di vedere aggravarsi una situazione «che è già di estremo disagio», prosegue Ercoli. «Non possiamo dimenticarci di chi vive in strada in condizioni di vera emarginazione – sostiene il direttore sanitario di Medicina solidale -. Soprattutto le donne e i bambini devono essere tutelati. Con l’arrivo delle temperature rigide occorre sostenerli e aiutarli perché a causa del freddo a volte si rischia anche la vita».

 

 

6 dicembre 2017