RomaSette
Domenica 21 Dicembre 2014
In città: Immacolata, il Papa a piazza di Spagna

L'omaggio del Pontefice alla statua della Vergine Maria, posta in cima alla colonna commemorativa del dogma di Claudio Tanturri

Venerdì 8, solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, la cittadinanza romana, insieme a Benedetto XVI, renderà il tradizionale omaggio alla statua della Vergine Immacolata posta in cima alla colonna commemorativa del dogma, a piazza di Spagna. Il monumento mariano fu fatto erigere da Papa Pio IX nel 1857, tre anni dopo la definizione del dogma. Sopra una colonna di cipollino rosso, alta più di 11 metri e ritrovata nel monastero delle Benedettine di Campo Marzio nel 1777, si innalza la statua della Vergine Immacolata, opera dell’artista Giuseppe Obici. Complessivamente la struttura è alta più di 29 metri.

Come di consueto, la mattina dell’8, alle 7.30, anticipa padre Alfonso Pompei, segretario della pontificia Accademia dell’Immacolata, che sin dal 1938 organizza l’accoglienza, «una squadra di Vigili del Fuoco salirà in cima alla colonna per deporre una corona e altri serti di fiori dei Vigili Notturni e dei devoti presenti, in cima al monumento. Cioè ai piedi della statua mariana». Seguirà la processione della parrocchia di Sant’Andrea delle Fratte. Per tutta la giornata, dunque, si susseguiranno, fino alle ore 20, comunità parrocchiali, scuole, gruppi di preghiera, associazioni ecclesiali, scout. Ma anche i cortei di lavoratori di aziende cittadine, ore 10, e di studenti, ore 10.30.

A rendere omaggio all’effige, anche gli assistiti della Fondazione Don Gnocchi, guidati dal presidente monsignor Angelo Bazzari. Alle 12.15 è invece previsto l’omaggio dell’ambasciatore di Spagna presso la Santa Sede. In migliaia, quindi, si raduneranno per pregare sotto la statua, attendendo l’arrivo di Papa Benedetto XVI, previsto per le ore 16. Ad accoglierlo ci saranno il cardinale vicario Camillo Ruini e il sindaco Walter Veltroni.

Una tradizione antica, quella del pellegrinaggio-omaggio alla statua della Vergine, che va avanti fin dalla metà dell’Ottocento. All’inaugurazione ufficiale, infatti, venne innalzata una tribuna di legno su cui sedettero 240 tra vescovi ed alti prelati, e la popolazione devota partecipò numerosa alla manifestazione. Da allora costituisce una tappa fondamentale della religiosità popolare di tutta la città di Roma.

6 dicembre 2...



Altri Articoli recenti in questa categoria
12/9/2014 - All'Eur torna la Re boat race
12/9/2014 - Una maratona dantesca introduce il Festival della letteratura di viaggio
11/9/2014 - Da Roma Capitale buoni libro per il diritto allo studio
11/9/2014 - Al Bioparco 4 appuntamenti con l'ApeLettura
9/9/2014 - Giornate europee del patrimonio, appuntamento il 20 settembre
5/9/2014 - Povertà, Cutini: politiche più snelle per la social card
5/9/2014 - Stadio della Roma, arriva il via libera della Giunta
4/9/2014 - Gli albergatori contro la maxi tassa di soggiorno: «È una truffa»
4/9/2014 - In scena il Premio Rodari
3/9/2014 - Nuove tariffe ai Musei Comunali

IN EDICOLA

SPECIALI NEWS
DOSSIER










I Documenti della Diocesi