RomaSette
Martedì 16 Settembre 2014
Benedetto XVI: Cardinale Vallini: «Al Papa l’affetto filiale e la preghiera di tutta la comunità diocesana»

Comunicazione ai sacerdoti e ai fedeli della diocesi: «La notizia è stata accolta da noi cardinali presenti con profonda commozione e stupore. Accogliamo con fede la volontà del Santo Padre» di R. S.

La diocesi di Roma e la preghiera per e con il Santo Padre

L’affetto filiale e la preghiera di tutta la comunità diocesana sono indirizzati al Santo Padre dal cardinale vicario Agostino Vallini nella comunicazione che nel pomeriggio di oggi, 11 febbraio, ha inviato ai sacerdoti e ai fedeli della diocesi di Roma dopo l’annuncio della decisione di Benedetto XVI di rinunciare al suo ministero petrino.

Questo il testo della sua comunicazione:

Carissimi sacerdoti e fedeli di Roma, questa mattina durante il Concistoro pubblico ordinario per alcune canonizzazioni il nostro amato Vescovo, il Papa Benedetto XVI, ha annunciato la sua decisione di rinunciare al ministero di Successore di Pietro.

La notizia è stata accolta da noi Cardinali presenti con profonda commozione e stupore. Molti sentimenti affollano la mia mente e il mio cuore. Anzitutto accogliamo con fede la volontà del Santo Padre che, come ci ha detto, è maturata in lui nella preghiera ed è scaturita dal suo amore per Cristo e per la Chiesa e dal timore di non poterla continuare a servire come Lui desiderava.

Al Papa Benedetto XVI, che con tutte le forze si è speso per la Chiesa con esemplare dedizione ed ha guidato la nostra Diocesi con paterna sollecitudine – abbiamo ancora nel cuore la recente visita di venerdì scorso al Seminario Romano e la lectio divina tenuta ai Seminaristi in occasione della Festa della Madonna della Fiducia –, esprimiamo fin da ora grande affetto per i tanti doni che da Lui abbiamo ricevuto: la testimonianza di una vita interamente donata a Cristo e alla Chiesa, la passione per l’annuncio del Vangelo, l’amore per l’uomo e per la sua dignità, la cura dei poveri che ha sempre difeso e aiutato.

In questo momento, insieme con il Vicegerente e i Vescovi Ausiliari, desidero assicurare al Santo Padre l’affetto filiale e la preghiera di tutta la comunità diocesana, affinché il Signore gli conceda la serenità e la gioia di vedere i frutti del suo ministero e lunghi anni per servire nella preghiera la Santa Chiesa di Dio. Carissimi, la certezza che Cristo Buon Pastore continua a guidare il suo popolo ci accompagni nei giorni a venire.


11 febbraio 2013



Altri Articoli recenti in questa categoria
13/3/2013 - Dalla Lev due volumi sul Papa emerito
12/3/2013 - La preghiera personale del nuovo Papa
11/3/2013 - La diocesi in preghiera in attesa del nuovo Papa
11/3/2013 - Alla vigilia del conclave
8/3/2013 - Conclave, si inizia martedì 12 marzo
8/3/2013 - Stasera al voto la data del conclave
8/3/2013 - L'omaggio della Lev a Benedetto XVI
7/3/2013 - Ancora nessuna data per il conclave
7/3/2013 - Congregazioni generali, cresce la riservatezza
6/3/2013 - Verso il conclave, quasi tutti gli elettori ormai a Roma

IN EDICOLA

SPECIALI NEWS
DOSSIER










I Documenti della Diocesi