RomaSette
Sabato 23 Agosto 2014
In città: Conto alla rovescia per la Maratona di Roma

In programma per il 17 marzo la XIX edizione della corsa, che partirà nel pomeriggio e non toccherà la zona di San Pietro, data la coincidenza con il conclave. Alemanno: «Una grande sfida per la città» di R. S.

Si corre domenica 17 marzo la XIX edizione della Maratona di Roma. La partenza è fissata come ogni anno da via dei Fori imperiali ma sarà posticipata alle 16. Il motivo: permettere di seguire l’eventuale intronizzazione del nuovo pontefice, dato che proprio in quei giorni potrebbe concludersi l’imminente conclave. Per lo stesso motivo, il percorso non toccherà la zona limitrofa a piazza San Pietro. Lo hanno spiegato questa mattina, 6 marzo, al Macro, il sindaco Gianni Alemanno, il delegato capitolino allo Sport Alessandro Cochi e Lorenzo Tagliavanti, della Cna Roma.

In quella data, ha dichiarato Alemanno, «ci saranno ben tre eventi eccezionali a Roma: la celebrazione dell’unità nazionale, con le iniziative organizzate dal Capo dello Stato, la probabile intronizzazione del nuovo pontefice, anche se nessuno è sicuro, e la Maratona di Roma». Registrati finora 8mila podisti italiani e 6mila stranieri, ma le iscrizioni sono ancora aperte. «In rispetto di tutti coloro che hanno fissato la data del 17 marzo per partecipare a questo grande evento sportivo, abbiamo deciso di non rinviare per prudenza la Maratona», ha dichiarato Alemanno, spiegano che «ci sarà un grandissimo sforzo da parte di Roma Capitale per cercare di far funzionare la città in una giornata così particolare e per non creare problemi di ordine pubblico e di sicurezza».

Per tutti coloro che arriveranno il 17 marzo, «dai pellegrini ai capi di Stato fino agli sportivi», ha chiosato Alemanno, Roma sarà una città «aperta». Si tratta di «una grande sfida – ha proseguito il primo cittadino – per la quale chiedo a tutti i romani mobilitazione e impegno in termini di disciplina per garantire che tutto si svolga al meglio in una giornata in cui Roma sarà veramente sotto i riflettori di tutto il mondo».

La corsa, con partenza da via dei Fori imperiali, attraverserà la Capitale passando davanti ad oltre 500 siti di valore storico ed archeologico, dal Colosseo a piazza Venezia, fino al centro storico romano. Per la prova competitiva, un percorso di 42 chilometri, al quale si affiancherà, come ogni anno, l’itinerario della “Stracittadina”, la gara non competitiva, con i suoi 5 chilometri.

6 marzo 2013



Altri Articoli recenti in questa categoria
21/7/2014 - A Roma Metropolitane nominato il nuovo presidente
21/7/2014 - Metro C, in attesa dei soldi del Cipe
18/7/2014 - Metro: Marino revoca il Cda
18/7/2014 - Social Pride sul bilancio di Roma: «I conti non tornano»
17/7/2014 - Viabilità, proroga stop al transito notturno sulla Tangenziale est
16/7/2014 - Tornano sole e caldo, solo fino a domenica
15/7/2014 - Roma Capitale, Giovanna Marinelli nuovo assessore alla Cultura
11/7/2014 - Rifiuti, la Procura apre un’inchiesta sui ritardi nella raccolta
11/7/2014 - Arriva il primo parco pubblico con orti bio
11/7/2014 - Progetto Ostiense - Marconi, si riparte
10/7/2014 - Rebibbia, tre detenuti si laureano grazie alla teledidattica
10/7/2014 - Bimillenario d’Augusto, la mostra ai 4 angoli dell’Impero
10/7/2014 - A Roma il premio Legambiente «Comuni ricicloni»
10/7/2014 - Metro C, l'11 ottobre la prima tratta
10/7/2014 - Rifiuti, Marino all’Ama: «Salteranno teste»
9/7/2014 - Il traffico di Roma costa due miliardi all'anno
8/7/2014 - Movida, in arrivo le telecamere antispaccio
8/7/2014 - Ostia si colora con "The Color Run"
8/7/2014 - "Lo dico al sindaco" fa tappa a Colli Aniene
7/7/2014 - A Ostiense la “Casa della città”

IN EDICOLA

SPECIALI NEWS
DOSSIER










i 7 doni dello spirito
I Documenti della Diocesi
SIR
Vicariatus Urbis
Vicariatus Urbis
FISC - Federazione Italiana Settimanali Cattolici
Avvenire.it
Radio Vaticana - 105 live
TV 2000
Radio inBlu