RomaSette
Giovedì 24 Aprile 2014
Benedetto XVI: Congregazioni generali, cresce la riservatezza

Tutelare la libertà, per ogni cardinale, di riflettere in ogni momento nel percorso che dal collegio porterà al conclave: per padre Lombardi è la priorità in queste giornate di incontri tra i porporati di R. S.

Cresce, tra i cardinali impegnati nelle Congregazioni generali, la «linea di riservatezza». A parlarne con i giornalisti, ieri, 6 marzo, è stato il direttore della Sala stampa vaticana padre Federico Lombardi, che ha sottolineato: «Non ho da dare indicazioni sul modo in cui comportarsi con la stampa, è compito dei cardinali nelle Congregazioni, in cui sono responsabili insieme. Devono essere loro a guidare il cammino verso la meta dell’elezione del nuovo pontefice nel conclave». Il cammino verso il conclave, ha ricordato il portavoce vaticano, è una situazione particolare: non è un convegno o un sinodo, in cui si danno la maggiore quantità di informazioni possibili, ma un cammino in cui il Collegio cardinalizio fa la sua riflessione per giungere alla decisione, in coscienza di ognuno dei membri, sull’elezione per il nuovo Pontefice».

Si tratta, quindi, di una «tradizione di riservatezza» che serve «per tutelare la libertà per ogni cardinale di riflettere in ogni momento nel percorso che dal collegio cardinalizio porterà al conclave, ad un momento così importante». Per padre Lombardi, non stupisce che all’interno di questo cammino «ci siano stadi successivi». All’inizio delle Congregazioni, ha osservato, «ci può essere stata la volontà di condivisione, poi dopo, man mano, la sensibilità del collegio nel suo insieme può aver messo a punto un suo modo di procedere». C’è dunque una progressività nel cammino, «che porta a una concentrazione della riflessione e anche della riservatezza, riguardo al percorso che si sta facendo. Un percorso che porta al conclave, dove come sappiamo la riservatezza è assoluta». Tra i cardinali riuniti per le Congregazioni, quindi, per padre Lombardi la riservatezza è «garanzia di libertà spirituale» e segno della necessità «dell’approfondimento del cammino di avvicinamento che dalle Congregazioni generali porterà al conclave».

7 marzo 2013



Altri Articoli recenti in questa categoria
13/3/2013 - Dalla Lev due volumi sul Papa emerito
12/3/2013 - La preghiera personale del nuovo Papa
11/3/2013 - La diocesi in preghiera in attesa del nuovo Papa
11/3/2013 - Alla vigilia del conclave
8/3/2013 - Conclave, si inizia martedì 12 marzo
8/3/2013 - Stasera al voto la data del conclave
8/3/2013 - L'omaggio della Lev a Benedetto XVI
7/3/2013 - Ancora nessuna data per il conclave
7/3/2013 - Congregazioni generali, cresce la riservatezza
6/3/2013 - Verso il conclave, quasi tutti gli elettori ormai a Roma
6/3/2013 - La preghiera dei cardinali a San Pietro
6/3/2013 - La Sistina chiude in attesa del conclave
5/3/2013 - Verso il conclave, la seconda giornata di Congregazioni
4/3/2013 - Congregazioni dei cardinali, un messaggio per il Papa emerito
4/3/2013 - Cardinale O’Brien: «Chiedo scusa a chi ho offeso»
4/3/2013 - Conclave, iniziate le congregazioni generali
1/3/2013 - Sede vacante, il cardinale Vallini invita alla preghiera
1/3/2013 - La prima giornata da "Papa emerito"
1/3/2013 - In attesa del conclave, al via le Congregazioni
28/2/2013 - Benedetto XVI lascia la Città del Vaticano: «Sarò un semplice pellegrino»

IN EDICOLA
SPECIALI NEWS
DOSSIER








Papa Francesco all'Urbi et Orbi invoca la pace
Web Radio
I Documenti della Diocesi
Web
Vicariatus Urbis
Vicariatus Urbis
FISC - Federazione Italiana Settimanali Cattolici
Avvenire.it
Radio Vaticana - 105 live
TV 2000
Radio inBlu