Morricone e Frisina, concerto “Con i poveri e per i poveri”

In Vaticano il 12 novembre, a sostegno del segno di carità del Papa per il Giubileo: la costruzione di una cattedrale e di una scuola agraria in Africa

L’appuntamento in Vaticano il 12 novembre, a sostegno del segno di carità di Francesco per il Giubileo: la costruzione di una cattedrale e di una scuola agraria in Africa

I più celebri lavori e le colonne sonore composte in 60 anni di carriera: è il bagaglio che il Premio Oscar Ennio Morricone porta alla seconda edizione del Concerto in Aula Paolo VI “Con i poveri e per i poveri”, sabato 12 novembre alle 18.30. Sul palco, l’Orchestra Roma sinfonietta e il Coro dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia. Accanto a Morricone, monisgnor Marco Frisina dirigerà la stessa Orchestra e il Coro della diocesi di Roma in due brani sacri, guidando i presenti in questo itinerario musicale e offrendo una riflessione sui temi portanti del Giubileo e della carità.

L’appuntamento, in chiusura del Giubileo della Misericordia, ha l’obiettivo di sostenre il segno di carità di Papa Francesco per l’Anno Santo, vale a dire la costruzione della nuova cattedrale di Moroto, in Uganda, e di una Scuola di agraria in Burkina Faso. A questo scopo saranno interamente devolute le offerte che i presenti potranno donare liberamente al termine del concerto, organizzato dalla Nova Opera onlus e dal Coro della diocesi di Roma e patrocinato dal Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione e dalla Fondazione San Matteo in memoria del cardinale Van Thuân.

Alla realizzazione della serata collaborano numerose associazioni, che saranno presenti in Aula Paolo VI insieme alle persone da loro assistite: la Caritas diocesana di Roma, la comunità di Sant’Egidio, il Centro Astalli. E ancora, Unitalsi, Acli Roma, Comunità Nuovi Orizzonti, Mater Mundi onlus, Comunità Papa Giovanni XXIII, Circolo S. Pietro, Gran Priorato di Roma e delegazione di Roma del Sovrano Militare Ordine di Malta. Tutti insieme «per far germogliare attraverso la musica un “seme” di gioia e speranza per i nostri fratelli più bisognosi, i quali occuperanno in Aula i posti d’onore», spiegano gli organizzatori.

In segno concreto di questa solidarietà, al termine del concerto i giovani del Coro della diocesi e i volontari del Giubileo distribuiranno agli assistiti delle varie organizzazioni un pasto e un piccolo dono a ricordo della serata.

I biglietti per la serata, totalmente gratuiti e disponibili fino a esaurimento posti, si possono richiedere a partire da domani, giovedì 27 ottobre, compilando l’apposito form presente sul sito www.concertoperlacarita.org.

26 ottobre 2016