L'informazione online della Diocesi di Roma

Papa a Genova, il dono degli operai Ilva

È un pastorale in acciaio, alto 1,70 metri, realizzato con acciaio inox da pezzi di ricambi in disuso. La croce che corona il bastone ha la forma del Tau

È un pastorale in acciaio, alto 1,70 metri, realizzato con acciaio inox da pezzi di ricambi in disuso. La croce che corona il bastone ha la forma del Tau

È stato realizzato in circa un mese di lavoro utilizzando acciaio inox proveniente da pezzi di ricambi in disuso il pastorale che gli operai dell’Ilva di Genova offriranno in dono a Papa Francesco in occasione della sua visita allo stabilimento di Cornigliano il prossimo 27 maggio. Sarà il primo degli appuntamenti della visita del pontefice a Genova, fortemente voluto dal cardinale Angelo Bagnasco per far incontrare il Papa con il mondo del lavoro genovese. Oltre ai lavoratori dell’Ilva, infatti, saranno presenti anche rappresentati di varie realtà produttive locali.

Il pastorale è alto 1,70 metri, per un peso di crica 3,5 chili: un tubo di acciaio lavorato al tornio, completo di impugnatura, smontabile e trasportabile in una piccola valigetta. La croce che corona il bastone ha la forma del Tau, simbolo per eccellenza della spiritualità francescana. Per realizzare la forma del bastone è stato utilizzato un pantografo con la tecnica del taglio al plasma, quindi estremamente precisa. «I lavoratori della fabbrica – spiegano dall’azienda – hanno realizzato, mossi da un grande sentimento di passione, un oggetto speciale e simbolico da donare a papa Francesco: un pastorale. Un gesto per esprimere il loro immenso affetto e il ringraziamento per aver scelto Ilva come luogo di incontro con il mondo del lavoro».

18 maggio 2017