Papa Francesco alla parrocchia di San Gelasio

Ha invitato i giovani ad andare avanti nonostante le difficoltà, e gli anziani a essere «brace viva di fede»

La giornata di pioggia non spegne l’entusiasmo del quartiere romano di Ponte Mammolo stretto intorno al Papa in un abbraccio di gioia e affetto durante la visita alla parrocchia di San Gelasio. Coi bambini, i giovani e le famiglie, incontrati nel campo sportivo Francesco scherza: “La vita assomiglia un po’ a questo pomeriggio, perché a volte c’è il sole, ma a volte piove” però anche nella tempesta dobbiamo afferrare la mano di Gesù che non se ne va mai nemmeno nelle cose brutte. Agli anziani una consegna: siate le braci del mondo e della chiesa perché il fuoco non si spenga sotto le ceneri di guerre e difficoltà. Siate testimoni di speranza, consapevoli della vostra missione. La tenerezza scandisce l’incontro coi malati, poi nell’omelia della Messa il Papa, seguendo il Vangelo della Trasfigurazione ribadisce: “nelle prove ci aiuta ricordare Gesù e durante tutta la vita ascoltare la Sua Parola”.