L'informazione della Diocesi di Roma

Prevenzione e assistenza per 112mila studenti della Sapienza

A disposizione servizi gratuiti di orientamento e accessibilità alle cure mediche e psicologiche. Per le emergenze ci sarà un numero dedicato

A disposizione servizi gratuiti di orientamento e accessibilità alle cure mediche e psicologiche. Per le emergenze, l’università ha istituito un numero dedicato 

Non solo lezioni ed esami nel più grande ateneo italiano, ma anche assistenza e sostegno agli studenti in difficoltà per problemi di salute fisici o psicologici. Succede all’Università Sapienza di Roma, dove grazie all’iniziativa “StaibeneconSapienza” i 112mila studenti potranno usufruire, direttamente o tramite le aziende sanitarie di riferimento, servizi gratuiti di orientamento e accessibilità alle cure mediche. «Si tratta di un progetto ambizioso che inizia con alcuni strumenti immediati di prevenzione – spiega il rettore Eugenio Gaudio – e si avvale delle competenze specialistiche dei professionisti della Sapienza e delle strutture all’avanguardia delle Facoltà mediche dell’ateneo».

I servizi sono numerosi e sono stati pensati per offrire ai giovani una guida pratica per affrontare le problematiche profonde più diffuse, legate alla nutrizione, alla sessualità e alle dipendenze. “Gong”, acronimo di Gruppo orientamento nutrizione giovani, è il servizio che la Sapienza offre a tutti gli studenti per insegnare loro a nutrirsi correttamente senza sacrificare il gusto, attraverso un punto di ascolto, informazione e indirizzo che prevede incontri individuali e collettivi, seminari e convegni organizzati su temi specifici.

Il Counseling psicologico è un servizio di assistenza a cui gli studenti possono rivolgersi per far fronte alle difficoltà connesse alla propria sfera relazionale ed emotiva, nonché per prendere coscienza di eventuali dipendenze più o meno gravi. Tra queste, la dipendenza da fumo ha un sportello dedicato nell’Unità di tabaccologia – Unitab che, oltre a essere un punto di ascolto e di informazione, fornisce un supporto pratico a chi ha deciso di smettere.

Per le emergenze, la Sapienza ha istituito un proprio recapito telefonico: oltre al 112, numero unico europeo, è possibile rivolgersi all’800 811 192 (da fisso) o allo 06 49694233 (da cellulare), per ricevere H24 un servizio di assistenza immediata da parte di personale formato per il primo soccorso e dotato di defibrillatore che interviene prontamente e agevola l’eventuale accesso dell’ambulanza e l’intervento degli operatori sanitari. Le strutture preposte alle attività di prevenzione e di assistenza a favore degli studenti si trovano all’interno della Città universitaria, nelle sedi di San Lorenzo, del Policlinico Umberto I e dell’Azienda Sant’Andrea a Grottarossa.

24 luglio 2017