L'informazione della Diocesi di Roma

Roma Capitale lancia “Buon compleanno, Costituzione”

Al via un percorso per diffondere e trasmettere tra i bambini e i ragazzi i valori della legge fondamentale dello Stato, nei 70 anni dalla sua promulgazione. Coinvolti docenti e genitori. L’apertura il 13 gennaio

Diffondere tra i bambini e i ragazzi i valori della legge fondamentale dello Stato, affinché possano acquisire i primi elementi di conoscenza del vivere civile, del senso di appartenenza alla propria comunità, del rispetto delle regole condivise. È questo l’obiettivo di “Buon compleanno, Costituzione”, l’iniziativa approvata dalla giunta di Roma Capitale e organizzata in collaborazione con la Commissione capitolina Scuola, nei 70 anni dalla promulgazione della Costituzione della Repubblica italiana

Ad aprire il percorso, sabato 13 gennaio nella Sala della Protomoteca del Campidoglio una lectio magistralis di Giovanni Maria Flick, che parlerà del valore e del significato dell’insegnamento della Costituzione nell’educazione dei bambini e dei ragazzi. Verranno poi proposti altri incontri in tutti i municipi, a partire dalle periferie. L’obiettivo: coinvolgere tutte le realtà territoriali, seguendo un programma che preveda, in particolare, la trattazione dei principi fondamentali, dei diritti e dei doveri dei cittadini, nonché delle radici costituzionali del vivere civile e del buon governo della città. Previsto il coinvolgimento del personale educativo scolastico, dei docenti ma anche dei genitori e della famiglie.

Il processo di costruzione degli eventi, spiegano dal Campidoglio, verrà definito con gli assessori municipali competenti in materia, anche individuando un Comitato scientifico che affianchi l’iniziativa. «Vogliamo che i bambini e i ragazzi siano considerati i cittadini del futuro, ma soprattutto del presente – dichiara l’assessore alla Persona, scola e comunità solidale Laura Baldassarre -. Per questo è necessario affermare, in modo scientifico ma coinvolgente, una cultura basata sul rispetto dei diritti umani, delle regole e dell’altro e orientata verso l’accoglienza delle diversità, alla cura dell’ambiente, allo studio e alla formazione di uno spirito critico che consenta la crescita di cittadini consapevoli e democratici». Valorizzando l’apporto di tutti i territori e di tutte le realtà della città. «La Costituzione, plasmata su valori irrinunciabili e sempre attuali dell’antifascismo – conclude Baldassarre -, è il perno delle istituzioni e della nostra convivenza».

10 gennaio 2018