Sei Nazioni di rugby, all’Olimpico in bici
Print Friendly

Sei Nazioni di rugby, all’Olimpico in bici

Condividi

Il 14 e il 27 febbraio gli incontri Italia-Inghilterra e Italia-Scozia. Il parcheggio per i tifosi che arriveranno in bicicletta e le iniziative di Biblioteche di Roma

Il 14 e il 27 febbraio, a vedere la nostra nazionale di rugby impegnata contro l’Inghilterra e la Scozia allo stadio Olimpico si potrà andare anche in bicicletta. Anche quest’anno, infatti, Roma servizi per la Mobilità, in concomitanza con il torneo Sei Nazioni e in collaborazione con la Federazione italiana rugby e Coni, promuove il progetto “Pasta” noto per incentivare la mobilità ecosostenibile.

Tutti gli spettatori che arriveranno
allo stadio in bicicletta potranno lasciarla nel parcheggio-rastrelliera di via Leopoldo Franchetti raggiungibile attraversando il percorso ciclabile lungo via De Bosisi e la pista ciclabile del lungotevere fino a ponte Duca d’Aosta.

Il progetto europeo P.A.S.T.A nasce per promuovere la mobilità attiva (a piedi, in bici, anche in combinazione con il trasporto pubblico) valutando i benefici di uno stile di vita non sedentario. Roma è una delle sette città campione europee a condurre lo studio sui volontari che compilano un questionario on line. Proprio tra questi sono stati estratti a sorte i vincitori delle 20 biciclette pieghevoli che saranno consegnate nella cerimonia di premiazione in programma a Roma il prossimo 15 febbraio alla Casa della città.

In occasione del torneo, anche Biblioteche di Roma promuove un programma di iniziative: gli spettatori potranno partecipare alle attività dell’Apelettura e consultare libri e cataloghi all’interno dei suoi due Bibliobus nel Peroni Terzo Tempo Village che occupa l’intera area del Parco del Foro Italico.

12 febbraio 2016