L'informazione della Diocesi di Roma

Sos freddo, la solidarietà corre su Facebook

Gara di solidarietà sui profili del social dopo la morte, a Roma, di un clochard. L’invito: chiamare la Sala operativa sociale per aiutare chi è in strada

Gara di solidarietà sui profili del social network dopo la morte, a Roma, di un clochard. Si invita a chiamare la Sala operativa sociale per aiutare chi dorme in strada

La prima vittima del freddo, che sta investendo questi giorni anche la Capitale, è un senza fissa dimora, deceduto nella notte di lunedì 18 gennaio mentre dormiva in un rifugio di fortuna poco lontano dalla via Cassia. Un evento tragico che ha subito fatto partire una spontanea gara di solidarietà anche sui social network.

E così in questi giorni le bacheche di Facebook si sono subito riempite di messaggi che invitano chiunque veda una persona dormire in strada a segnalarlo alla sala operativa sociale di Roma. «Per i prossimi giorni si prevede ancora molto freddo. Se vedete una persona che dorme per strada a Roma è attiva la Sala Operativa Sociale (S.O.S.), il personale qualificato fornirà servizio di pernottamento, lavanderia, abiti e mensa per i pasti agli adulti senza fissa dimora – si legge nell’appello -. È importante chiamare per segnalare! Tel. 800440022. Fa freddo! Copiate e incollate tutti grazie».

21 gennaio 2016