Torna anche quest’anno il Good Deeds Day Italia, la manifestazione dedicata al bene comune che a Roma vede scendere in campo cittadini, associazioni, istituzioni, comunità religiose e laiche. Insieme per costruire una città realmente inclusiva. L’appuntamento a livello internazionale è il 15 aprile. L’edizione italiana, organizzata dal  Cesv-Sspes Centri di servizio per il volontariato del Lazio, con il patrocinio dell’assessorato alla Persona, scuola e comunità solidale di Roma Capitale e l’adesione dei municipi I, II, XV, si celebra nella Città Eterna dal 13 al 15, con un calendario di circa 70 iniziative nel territorio di Roma e provincia.

Palcoscenico centrale della manifestazione è il cuore stesso della Roma multietnica: piazza Vittorio, dove si alternano già da oggi, 13 aprile, laboratori, spettacoli, visite gratuite e il “walkabout” #FateiBuoni, condotto con sistemi di whisper-radio. Altri appuntamenti sono in programma a Villa Mazzanti, recuperata al degrado, a viale Pretoriano, zona Termini, o al Parco di Carlo Felice. Nella pineta di Castel Fusano saranno piantati 100 nuovi alberi mentre ad Ariccia,un’opera di street art all’uncinetto decorerà gli ulivi della Rotatoria del Sole di Valleariccia. La Comunità di Sant’Egidio promuove raccolte di cibo, giocattoli, vestiti e con la “Scuola di Pace”, stimola l’incontro tra bambini rom, italiani e stranieri.

Forte anche l’anima interreligiosa del Good Deeds Day, a cui aderiscono  il Vicariato di Roma, la Comunità Ebraica di Roma, la Grande Moschea di Roma e la Comunità Sikh. Proprio un tour nella Grande Moschea è tra gli appuntamenti proposti nella rassegna, insieme a diverse iniziativa a tutela di «anziani, disabili e categorie svantaggiate, senza dimenticare chi è lontano geograficamente e culturalmente, e non ultimi gli animali», spiegano i promotori. Ancora, in agenda visite “tattili” alla Fondazione Venanzo Crocetti con traduzione Lis e appuntamento con la visita nell’area del Forte Antenne, bene monumentale restituito al pubblico nell’edizione scorsa. Tra gli incontri anche il convegno annuale di Mais onlus, che celebra la figura di Nelson Mandela nel centenario della nascita.

13 aprile 2018