L'informazione della Diocesi di Roma

Unicef: Fiducia sullo Ius Soli come per la legge elettorale

A lanciare la proposta al governo è Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia: «Ben 814.851 alunni di origine straniera frequentano il sistema scolastico italiano, di questi quasi il 60% è nato in Italia»

«La classe politica italiana in queste ore si è divisa sulla fiducia posta sulla legge elettorale. Perché non mettere la fiducia su una legge importante per il futuro di 800mila bambini come lo ius aoli?». A lanciare la proposta al governo è Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia. «Ben 814.851 alunni di origine straniera frequentano il sistema scolastico italiano, di questi quasi il 60% è nato in Italia».

«Questi ragazzi siedono nelle stesse classi dei nostri figli, studiano la storia del nostro Paese e progettano un futuro qui, eppure l’Italia stenta a riconoscerli come italiani». Nella nota diffusa da Unicef, Iacomini sottolinea anche l’importanza dello Ius soli per l’Italia. «Dare la cittadinanza a questi ragazzi significa integrare realmente le generazioni nate e cresciute in Italia, significa guardare al futuro e non al passato – prosegue Iacomini -. È un tema cruciale almeno quanto la legge elettorale».

13 ottobre 2017