L'informazione della Diocesi di Roma

Vaccini, il sindaco Raggi scrive alle famiglie

Dalla prima cittadina della Capitale un testo inviato alle scuole comunali per informare i genitori sulle novità introdotte dalla legge 119 del 31 luglio per i minori da 0 a 16 anni

È stata inviata a tutte le scuole comunali la lettera informativa del sindaco di Roma Virginia Raggi indirizzata ai genitori. L’obiettivo: ricordare tutte le novità introdotte dalla legge n.119 del 31 luglio scorso sull’obbligo di vaccinazione per i minori di età compresa tra 0 e 16 anni. Sono compresi, precisano dal Campidoglio, anche «i minori stranieri non accompagnati e quelli non residenti e non domiciliati in Italia, che frequentino un istituto scolastico italiano».

Vista la rilevanza della norma e degli effetti derivanti dalla sua applicazione, si legge nella nota diffusa da Roma Capitale, il sindaco «ha ritenuto doveroso riassumere le principali prescrizioni del provvedimento adottato dal Governo in modo da facilitare il compito di genitori, tutori e soggetti affidatari per il nuovo anno scolastico». Ricordando i passaggi da compiere per essere in regola con la normativa e la documentazione da depositare. Ancora, nella nota si evidenzia che la documentazione potrà essere sostituita da un’autocertificazione il cui modello, allegato alla lettera e scaricabile sul sito di Roma Capitale, consente di dichiarare alcune motivazioni di esonero previste dalla normativa.

Dalle vaccinazioni obbligatorie, precisano dal Colle, possono essere esonerati i ragazzi che risultino immunizzati a seguito di malattia naturale; così pure sarà possibile dichiarare di essere in attesa del rilascio di vaccini monocomponenti o combinati in modo tale da tenere conto delle immunizzazioni esistenti. Nella lettera del sindaco Raggi anche il grazie alle famiglie «per l’attenzione e la collaborazione volta a tutelare la salute dei bambini», insieme all’augurio di un «sereno inizio del nuovo anno scolastico».

6 settembre 2017