7° anniversario del Papa, Bassetti: «Preghi per la Chiesa e per chi soffre»

Il presidente della Cei scrive al pontefice: «Le vogliamo dire grazie, per il Suo spingersi sempre oltre quando c’è bisogno di annunciare una bellezza»

«Grazie per la Sua attenzione a questo tempo complicato, fatto di emergenze e di situazioni drammatiche». A sette anni dalla sua elezione al soglio pontificio, il cardinale presidente della Cei Gualtiero Bassetti scrive a Francesco per rivolgerli i suoi auguri, la gratitudine dell’intera Chiesa italiana e per affidargli una preghiera. «Ci permetta, Santità, di affidare al Suo cuore di Padre il cammino, l’impegno e la fatica del popolo italiano – scrive -. Padre Santo, preghiamo per Lei, il Signore La conservi in buona salute. Le chiediamo umilmente di pregare per la Chiesa che è in Italia, per tutti coloro che in questo momento stanno soffrendo, perché il Signore conceda a tutti la forza necessaria per ripartire».

Il porporato ricorda quella sera di sette anni fa. «Molte persone da più parti raggiungevano piazza San Pietro con la curiosità di scoprire in diretta il colore della “fumata”. Santità, vogliamo pensare che quegli occhi rivolti verso l’alto non fossero solo di curiosità ma anche di attesa: il popolo attendeva il Papa dall’alto e non da lontano. Guardavano in alto per scoprire la volontà di Dio, per mettere i propri occhi nel cuore di Dio e per incrociare gli occhi del Papa, anche se a distanza». Quindi rivolge il suo grazie al Signore «per i suoi innumerevoli doni» e prosegue, rivolto a Francesco: «Santità, Le vogliamo dire grazie. Per le parole, per il tono delle Sue parole, per il continuo cercare di spingersi verso il cuore dell’umanità ferita e redenta.
Grazie per l’attenzione che costantemente rivolge alle persone che fanno fatica. Grazie perché ci ricorda che siamo doni di Dio per la vita di tutti i fratelli e le sorelle che incontriamo». E ancora: «Grazie per il Suo instancabile lavoro, per la freschezza delle Sue azioni, per il Suo spingersi sempre oltre quando c’è bisogno di annunciare una bellezza».

Da ultimo, il presidente della Cei, assicurando la preghiera per il Papa, perché «il Signore La conservi in buona salute», chiede a sua volta la preghiera del pontefice «per la Chiesa che è in Italia, per tutti coloro che in questo momento stanno soffrendo, perché il Signore conceda a tutti la forza necessaria per ripartire».

13 marzo 2020