A Santa Chiara torna il cineforum

11 i film in cartellone a partire dal 24 gennaio con doppi spettacoli alle 16 e alle 21, fino al 24 aprile. L’omaggio ad Alberto Sordi nel centenario della nascita

Ritrovare il piacere di vedere un film su un grande schermo, in mezzo ad altri spettatori con cui condividere emozioni, riflessioni e un po’ di sano divertimento. È questo lo spirito che anima l’edizione 2020 del Cineforum Due Pini della parrocchia di Santa Chiara, in piazza dei Giuochi Delfici. Privilegiati i grandi temi: dai diritti dell’infanzia con “Cafarnao. Caos e miracoli”, già premio della Giuria al Festival di Cannes dello scorso anno, ai diritti dei più deboli, con la commedia sociale “Le invisibili”; dalle diversità culturali e religiose, con l’italiano “Bangla”, alla difficoltà di dialogo tra due popoli, con “Tutti pazzi a Tel Aviv”. In cartellone anche titoli quali “Quasi amici”, “7 uomini a mollo”, “Martin Eden”. Si rifletterà anche sulla storia più o meno recente, grazie a “Il traditore” e a “Nurejev – The White Crow”.

Ancora, il cineforum 2020 renderà omaggio ad Alberto Sordi nel centenario della nascita con uno dei capolavori da lui interpretati, “Un borghese piccolo piccolo”, e sosterrà il lavoro che
sta svolgendo il gruppo di lettura di Santa Chiara, dedicato quest’anno a Carlo Emilio Gadda, con la proiezione di “Un maledetto imbroglio”.

Undici i film in tutto, quindi, a partire da venerdì 24 gennaio con doppi spettacoli alle 16 e alle 21, fino al 24 aprile tutti i venerdì con alcune interruzioni per altri eventi previsti nell’Auditorium e per il Venerdì santo. Come consuetudine, gli spettacoli saranno preceduti da una breve presentazione a cura di Alberto M. Castagna e accompagnati da schede filmografiche.

21 gennaio 2020