Acqua, la campagna solidale di ActionAid per i piccoli del Kenya

Fino al 15 novembre è possibile inviare un sms solidale al numero 45511 per interventi di miglioramento dei sistemi idrici nelle zone più vulnerabili del Paese

“Dai acqua al futuro dei bambini del Kenya”: questo il tema della campagna solidale lanciata da ActionAid Italia per sostenere le famiglie dei territori più vulnerabili del Paese e, in particolare, della contea di Isiolo, messa in ginocchio dalle conseguenze del cambiamento climatico, oltre che dall’impatto su salute ed economia dell’emergenza sanitaria mondiale legata alla pandemia di Covid-19.

Fino al 15 novembre è possibile inviare un sms o chiamare da rete fissa il numero 45511, per sostenere interventi di miglioramento dei sistemi idrici e di raccolta dell’acqua, specie in quelle zone aride e semiaride, nelle quali l’emergenza sanitaria si è inserita in un contesto socioeconomico già fortemente critico. «In Kenya – ricordano dall’organizzazione – sono oltre 1 milione i bambini e le donne che necessitano di cure per la malnutrizione acuta, di cui circa 135mila per malnutrizione acuta grave. Nel Paese le conseguenze socioeconomiche della crisi climatica e dell’a pandemia Covid-19, uniti alle infestazioni di locuste, hanno aumentato ulteriormente i livelli di insicurezza alimentare e povertà, soprattutto per chi vive di attività agro-pastorali o svolge piccoli lavori di fortuna, ovvero circa l’80% della popolazione».

Con l’aiuto di tutti, assicurano da ActionAid, «interverremo per migliorare i sistemi idrici, quelli di raccolta dell’acqua e di irrigazione, e garantiremo l’accesso all’acqua pulita per il consumo familiare e le attività agricole a oltre 13.500 persone, tra cui più di 9.500 bambini. #lacquasalvalavita».

20 ottobre 2020