Al Fatebenefratelli un ambulatorio di parto pretermine

L’obiettivo: fare prevenzione, diagnosi precoce e prendersi cura delle future mamme e dei loro bambini. Coinvolte il 7-10% delle donne in gravidanza

Nasce all’ospedale Fatebenefratelli – Isola Tiberina un ambulatorio di parto pretermine, dedicato cioè a quel 7-10% delle donne in gravidanza che partorisce prima della 37ª settimana di gestazione. «I neonati pretermine – spiega il ginecologo Antonio Ragusa, direttore Unità di ostetricia e ginecologia del Fatebenefratelli – hanno peggiori esiti alla nascita e nell’infanzia rispetto ai bambini nati a termine e sono esposti ad un maggior rischio di mortalità prematura o di sviluppare malattie croniche».

Fare prevenzione, diagnosi precoce e prendersi cura delle future mamme e dei loro bambini, con scelte e condotte terapeutiche appropriate, è l’obiettivo del “percorso gravidanza” già consolidato, spiegano dall’ospedale, nel quale le famiglie vengono accolte e assistite anche prima del concepimento, per poi continuare a essere accompagnate nei nove mesi di attesa. In questo contesto si inserisce il nuovo ambulatorio del parto pretermine.

A oggi, i progressi nella prevenzione della nascita pretermine sono limitati. «Sono stati identificati diversi fattori di rischio – prosegue Ragusa -, la cui valutazione è importante per indirizzare le pazienti a strategie di prevenzione». L’obiettivo è quello di «identificare donne che presentano fattori di rischio per offrire loro le più idonee procedure diagnostiche, profilattiche e terapeutiche, al fine di prevenire un parto pretermine e ricoverare quindi le pazienti solo quando necessario. Inoltre, insieme ad altri specialisti, le mamme “premature” saranno seguite nel tempo, per aiutarle a prevenire le malattie cui sono più esposte». In particolare saranno effettuate indagini strumentali, consigliate buone pratiche riguardanti attività fisica, corretta alimentazione; saranno inoltre effettuati, qualora necessario, test che permettono di predire con un’elevata sensibilità il rischio di parto pretermine entro 7-14 giorni.

27 novembre 2020