Al via la nuova rete di bus notturni per Roma

Dal 3 giugno Atac aumenta e trasforma l’offerta, con Night to 2 (Nto2), con alcune linee diurne in servizio fino alle 2 di notte, e Night to 5 (Nto5), dal 10 giugno

«Una piccola rivoluzione, che avvicina sempre più la periferia al centro città, con l’obbiettivo di ridurre il più possibile il trasporto privato». Il sindaco di Roma Capitale Virginia Raggi ha commentato con queste parole il nuovo piano notturno del trasporto su gomma, presentato questa mattina, 28 maggio, a Tor Bella Monaca insieme all’assessore alla Mobilità Linda Meleo, a Enrico Stefàno, vice presidente vicario dell’assemblea capitolina, e al presidente della Commissione Mobilità Pietro Calabrese. A partire da lunedì 3 giugno, Atac aumenta e trasforma l’offerta di bus, con un piano articolato in due livelli: Night to 2 (Nto2), con alcune linee diurne in servizio fino alle 2 di notte, e Night to 5(Nto5), che prenderà il via a distanza di 7 giorni, il 10 giugno, con vetture su vetture su strada dalle 23.30 alle 5.

Il sistema Nto2 sarà composto in prima battuta da 15 linee diurne estese fino alle 2 di notte. Duplice la funzione: «Supportare la rete notturna, servendo zone attualmente non coperte di notte, e garantire, il venerdì e il sabato, il collegamento con le stazioni metro la cui ultima corsa è in programma all’1.30», spiegano dal Campidoglio. Nto5 prevede invece tre nuove linee (N543, N74 e N075) e la modifica e il potenziamento di 13 linee: tutte inizieranno il servizio alle 23.30 e proseguiranno fino alle 5 del mattino. «Roma si dota di una rete capillare di linee notturne, dal centro alle periferie – le parole della prima cittadina -. Nuove connessioni che ci permettono di garantire un servizio importante a tutti i cittadini e utenti del trasporto pubblico. Un servizio pensato per venire incontro alle esigenze di chi vive la nostra città anche di notte, per lavoro o semplicemente per svago».

La nuova rete di bus notturni, aggiunge l’assessore Meleo, «è frutto della collaborazione tra Roma Capitale, Roma servizi per la mobilità e Atac. Un lavoro di squadra fatto anche con i territori, che ci ha permesso di raggiungere un traguardo importante per ampliare e potenziare il servizio di superficie. Grazie alla nuova rete notturna – prosegue – saranno infatti servite zone attualmente non coperte, mantenendo lo stesso contratto di servizio grazie alla rimodulazione dell’offerta attuale e recuperando chilometraggio dove non serviva». In concreto, viene potenziato il servizio nella fascia oraria 23.30-2, estendendo i collegamenti notturni anche a zone periferiche densamente popolate, che ne erano prive. Ancora, viene potenziata l’offerta di trasporto a supporto della metropolitana il venerdì e il sabato, quando il servizio metro è prolungato fino all’1.30. Definita anche una nuova denominazione dei collegamenti per una maggiore riconoscibilità e leggibilità della rete.

Per informazioni: www.romamobilita.it.

28 maggio 2019