Al via la seconda edizione di Coopera

Convocata dal ministro degli Esteri Di Maio la Conferenza nazionale della cooperazione allo sviluppo. Apertura con il presidente Mattarella e il cardinale Parolin

L’intervento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il saluto del cardinale segretario di Stato Pietro Parolin apriranno domani, 23 giugno, la seconda edizione di Coopera, la Conferenza nazionale della cooperazione allo sviluppo, convocata dal ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio. Una due giorni, nell’Auditorium della Conciliazione, dedicata ai temi L’evento, che fino a venerdì 24 si svolgerà nell’Auditorium della Conciliazione, si concentrerà sulle 5 “p” scelte in basi agli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: pace, persone, prosperità, pianeta e partnership.

In questi due giorni a Roma si riuniranno i protagonisti della cooperazione italiana, tra cui cooperanti, volontari, esponenti delle università e del mondo imprenditoriale, per affrontare con i massimi rappresentanti delle istituzioni italiane ed internazionali i principali temi d’attualità: dall’emergenza alimentare alla povertà, passando per guerre ed emergenza climatica, pandemie, diseguaglianze e negazione dei diritti umani. Presente, tra gli altri, anche Save the Children, che con i ragazzi di Change the future – la piattaforma di comunicazione e informazione sui diritti dei minori e sull’Agenda 2030 promossa da Sottosopra, il movimento giovanile dell’organizzazione – racconterà le due giornate con approfondimenti e interviste ai protagonisti.

Il programma della conferenza, a cura del ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale e dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics), è frutto della collaborazione tra tutti i soggetti della cooperazione italiana a partire dalle organizzazioni della società civile e dalle sue reti rappresentative (Aoi, Associazione delle ong italiane, Cini, Coordinamento italiano delle ong internazionali, e Link2007, la rete delle storiche ong italiane) con il coinvolgimento del Consiglio nazionale per la cooperazione allo sviluppo. Per Egizia Petroccione, responsabile advocacy e policy internazionale di Save the children Italia, Coopera è «un’occasione importante di confronto e dialogo tra i protagonisti del sistema della cooperazione che ogni giorno si impegnano a difendere i diritti, a portare supporto durante le emergenze, a realizzare progetti che promuovano opportunità e sviluppo sostenibile e prevengano conflitti e tensioni sociali. Ma soprattutto comunica ad un pubblico più vasto l’importanza e il valore della cooperazione internazionale».

Per Coopera 2022 nell’Auditorium della Conciliazione sarà allestita l’installazione realizzata per #InsiemepergliSDG. L’opera racconta sia il ruolo di ciascun partner per raggiungere insieme gli obiettivi di sviluppo sostenibile, sia quello delle città davanti alla sfida dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

La partecipazione è aperta al pubblico e a tutti le persone interessate a conoscere e capire il valore e le finalità della cooperazione allo sviluppo. Iscrizioni direttamente online.

22 giugno 2022