Avvento di Fraternità, le proposte della Caritas

Incontri sui testimoni della fede, ma anche iniziative di solidarietà. Come “Quattro ruote di bontà”: dal 10 dicembre un camioncino sosterà nei centri commerciali per raccogliere merci e giocattoli di Federica Cifelli

Don Andrea Santoro, don Bruno Nicolini, don Luigi Di Liegro. Sono i testimoni della fede della Chiesa di Roma al centro dell’itinerario proposto, per il tempo d’Avvento, dalla Caritas diocesana. Una sorta di “pellegrinaggio” nei luoghi dove la fede si manifesta nella carità, nel corso del quale ciascun testimone della fede verrà “raccontato” dalle persone che lo hanno conosciuto e affiancato nella sua opera. A fare da filo conduttore, il tema di questo Avvento di Fraternità: “Camminare in Cristo nelle opere buone”.

Gli incontri prenderanno il via domenica 2 dicembre alle 16 presso la mensa “Giovanni Paolo II” a Colle Oppio (via delle Sette Sale 30), dove il direttore della Caritas monsignor Enrico Feroci e Loredana Palmieri, dell’associazione Finestra per il Medio Oriente, ricorderanno la figura di don Andrea Santoro, il parroco romano fidei donum in Turchia, ucciso mentre pregava nella sua chiesa a Trabzon il 5 febbraio 2006. Si continua domenica 9 dicembre, sempre alle 16, presso la mensa “Gabriele Castiglion” a Ostia (lungomare Paolo Toscanelli 176), con un appuntamento dedicato alla testimonianza di don Bruno Nicolini. Ne parlerà, con monsignor Feroci, il vescovo Matteo Zuppi. Il 16 dicembre, infine, la Cittadella della Carità Santa Giacinta (v. Casilina Vecchia 19) ospita, a partire dalle 16, l’incontro in ricordo di don Luigi Di Liegro, fondatore e primo direttore della Caritas romana, con la partecipazione di monsignor Luigi Storto, parroco della Chiesa dei Santi Simone e Giuda a Torre Angela, e di monsignor Enrico Feroci.

L’Avvento di Fraternità è anche solidarietà concreta verso i più poveri. Ad esempio con il concerto in programma per martedì 4 dicembre alle 20.30 al Teatro Orione (v. Tortona 7), intitolato “Fermarono i cieli”. Protagonisti: Ambrogio Sparagna e il coro Popolare, che interpreteranno i canti popolari della tradizione natalizia. Il ricavato della serata sarà interamente devoluto a sostegno delle mense e degli empori della Caritas in città. Dal 10 dicembre poi prende il via “Quattro ruote di bontà”: per tutte le feste natalizie, un camioncino con i volontari della Caritas sosterà nei maggiori centri commerciali della Capitale per raccogliere donazioni di merci e giocattoli, coinvolgendo nella solidarietà anche i più piccoli.

Ancora, torna anche quest’anno “Natale solidale in libreria”: da sabato 8 fino al 24 dicembre volontari della Caritas saranno a disposizione, presso alcune librerie di Roma, per incartare i regali, presentando la campagna “Violenza? Proviamo Senza!”, promossa dal Settore Educazione alla pace e alla mondialità, alla quale vengono interamente devolute le offerte raccolte. Ma la solidarietà passa anche, semplicemente, attraverso gli auguri, con i Biglietti solidali realizzati per l’edizione 2012 con il contributo dell’illustratore di Ballarò Lorenzo Terranera, oltre che con i disegni dei piccoli ospiti di Casa di Cristian e di Casa dell’Immacolata.

Informazioni e ulteriori dettagli su www.caritasroma.it.

27 novembre 2012

Potrebbe piacerti anche