Continua “Gemelli insieme”. Obiettivo puntato sul cuore

L’8 e 9 marzo alla Pelanda appuntamento dedicato alla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Spazio anche per le manovre di primo soccorso. Ad aprile, tappa sull’educazione alimentare di Elisa Storace

Visita il sito di “Gemelli insieme”

«Obiettivo cuore». È questo il titolo della quarta tappa di “Gemelli insieme”, manifestazione itinerante dedicata ai cittadini della Capitale per celebrare i primi 50 anni del Policlinico Universitario Agostino Gemelli, ideata con lo scopo di promuovere l’educazione ai corretti stili di vita. Due giornate dedicate alla prevenzione delle malattie cardiovascolari che si tengono, sabato 8 e domenica 9, presso il complesso de La Pelanda nel quartiere Testaccio (piazza Orazio Giustiniani 4).

Dopo la cerimonia inaugurale a piazza del Popolo, l’incontro dedicato ai tumori femminili a Re di Roma, quello sulle patologie tiroidee al Foro Italico e l’evento tenutosi al MAXXI incentrato sulla malattie della vista, dell’udito e dei disturbi neurologici, il prossimo appuntamento darà la possibilità ai cittadini romani di usufruire di un counseling completo per stimare il proprio rischio di malattie cardiovascolari e diabete, e ricevere indicazioni al fine di prevenirli.

Presso i locali dell’ex Mattatoio sarà allestito un vero e proprio percorso di prevenzione: nella prima parte i professionisti del Gemelli stimeranno il rischio di malattie cardiovascolari e diabete attraverso domande mirate, la misurazione della pressione, del livello di colesterolo nel sangue, la rilevazione delle misure antropometriche (peso, circonferenza vita e fianchi) e il rilevamento della presenza di monossido di carbonio nel respiro – indice dell’esposizione al fumo di sigaretta -, altro importante fattore di rischio da tenere sotto controllo. Nella seconda parte, invece, i soggetti a rischio verranno indirizzati a una consulenza più approfondita.

La nuova tappa di Gemelli Insieme prevede inoltre anche uno spazio dedicato alle manovre di primo soccorso: gli interessati potranno cimentarsi nelle tecniche di rianimazione cardiorespiratoria e imparare a gestire pazienti in arresto cardiaco, il tutto sotto la supervisione dei medici del Polo Emergenza e del Polo cardiovascolare dell’ospedale. Dopo la fase di addestramento, i partecipanti potranno testare le loro capacità su un simulatore ad hoc, dotato di un sistema in grado di valutare, in tempo reale, la qualità delle manovre effettuate.

Un week end di educazione alla salute e informazione, nell’ambito della manifestazione ideata per celebrare con i cittadini i primi 50 anni del Policlinico che, anche in questa tappa, unirà la divulgazione all’arte. Coloro che si affacceranno agli stand dei medici del Policlinico avranno infatti la possibilità di visitare, a costo ridotto, la mostra fotografica di Kazuyoshi Nomachi «Le vie del sacro», allestita all’interno della Pelanda: oltre 200 scatti suddivisi in un percorso espositivo articolato in 7 sezioni. Prossima tappa: il 5 e 6 aprile a Eataly, per la prevenzione dell’obesità e indicazioni sulla corretta alimentazione.

Per ulteriori informazioni: www.gemellinsieme.policlinicogemelli.it.

7 marzo 2014

Potrebbe piacerti anche