Dal convegno per il laicato nasce un Osservatorio sui problemi della città

L’annuncio del cardinale vicario in una lettera ai partecipanti. Gli obbiettivi indicati: promuovere connessioni, curare la formazione, sviluppare il radicamento sui territori di Giulia Rocchi

Un «Osservatorio sulla città» che sia «strumento agile di coordinamento delle realtà associative» laiche della diocesi, che «preservi la spontaneità delle singole associazioni e al tempo stesso sia in grado di favorirne la sinergia e il potenziamento reciproco». È una grande novità pastorale quella che il cardinale vicario Agostino Vallini annuncia in una lettera inviata lo scorso 7 aprile ai rappresentanti di associazioni, gruppi e movimenti. A quanti, in pratica, hanno partecipato al convegno su «La missione dei laici cristiani nella città», che ha riunito centinaia di persone, nella Pontificia Università Lateranense, gli scorsi 7 e 8 marzo.

L’«Osservatorio» è il frutto di questo convegno, ed è lo strumento per «proseguire e sviluppare», sottolinea il cardinale Vallini, il cammino così iniziato. Il porporato presiederà il nuovo organismo diocesano che lavorerà soprattutto su tre fronti: si occuperà di «promuovere connessione» e fare rete tra le varie associazioni; curerà «la formazione, che interessa tutti»; svilupperà «il radicamento sui territori». Il tutto con l’obiettivo di portare avanti «un progetto culturale e sociale per la costruzione di una società realmente ispirata ai valori cristiani».

Trattandosi di una «novità pastorale», precisa il cardinale nella lettera, «è necessario che tale riferimento diocesano abbia un’organizzazione leggera presso il Vicariato, che trasmetta alle aggregazioni laicali il senso forte dell’appartenenza, del riconoscimento, dell’accompagnamento. La dinamica partecipativa di tutti – sottolinea ancora – favorirà il coinvolgimento sul territorio della città di altri fratelli dotati di capacità di attrarre e proporre, e di istituzioni in grado di fare squadra».

Uniti e rappresentati da un stesso organismo, dunque, ma senza alcun appiattimento: «La prospettiva di “ricondurre ad unità” la grande ricchezza del mondo delle aggregazioni laicali e del laicato in genere – ci tiene a evidenziare il cardinale vicario – non è nel senso di un anacronistico dirigismo, quanto piuttosto in quello di un’evangelica condivisione dell’impegno». Ed è una richiesta che arriva dalle realtà associative stesse, per le quali, come è emerso al convegno di marzo, «la mancanza di un riferimento diocesano produce una serie di fragilità».

Da molti, ricorda il cardinale Vallini, «si avverte la necessità di saper esprimere una voce forte e autorevole, che susciti attenzione e diventi una proposta significativa: non è più tempo, come ha detto Papa Francesco, di guardare la vita della città “restando al balcone”, sottraendoci alle nostre responsabili». Questo il forte desiderio emerso durante la due giorni di marzo alla Lateranense, che sta per diventare realtà grazie all’Osservatorio.

«La fede – riflette ancora il cardinale Vallini citando la Evangelii gaudium – non è un atto puramente spirituale, interiore, privato, ma deve avere rilevanza pubblica, dare una nuova direzione etica alla storia da costruire giorno per giorno. Di fronte alle solitudini di tanti uomini e donne, allo smarrimento spirituale e alla sfiducia, le straordinarie opportunità di reti e parrocchie, associazioni e comunità possono muovere i laici cristiani a operare molto di più come soggetti ecclesiali e civili, per interpretare il cambiamento, in dialogo con gli altri, e promuovere la giustizia soprattutto verso i più deboli».

Dare «un’anima e un cuore ardente a Roma» è la missione dei laici, che sarà portata avanti anche grazie al nuovo strumento pastorale. Affinché l’Urbe, auspica il cardinale vicario, «cresca come città integrata, giusta, solidale e inclusiva, dove le persone siano rispettate nella dignità e promosse nella libertà, e la nostra città possa avere nel mondo un ruolo di promozione della riconciliazione, della pace, della fraternità universale».

22 aprile 2014

Potrebbe piacerti anche