Fisc, eletto il nuovo consiglio nazionale

Il più votato Francesco Zanotti, che convocherà l’organismo in gennaio per l’elezione del presidente di Mimmo Muolo (Avvenire)

Da ieri la Fisc ha un nuovo Consiglio nazionale. L’elenco degli eletti durante la tornata elettorale di venerdì pomeriggio è stato annunciato in aula ieri mattina, durante l’ultima sessione di lavori (della quale riferiamo più ampiamente qui a fianco). Il più votato è risultato Francesco Zanotti di Cesena che ha riportato 102 voti.

Seguono (nell’ordine di elezione) Francesca Cipolloni di Macerata, Carmelo Petrone di Agrigento, Antonio Rizzolo di Alba (Cn), Chiara Genisio di Torino, Carmine Mellone di Salerno, Agostino Clerici di Como, Bruno Cescon di Pordenone, Davide Malomberti di Piacenza, Adriano Bianchi di Brescia, Mario Barbarisi di Avellino e Marco Bonatti di Torino. A questi nomi si aggiungono quelli dei delegati regionali. Corrado Avagnina (Piemonte), Claudio Mazza (Lombardia), Mauro Ungaro ( Triveneto), Giulio Donati (Emilia Romagna), Claudio Turrini ( Toscana), Carlo Cammoranesi (Marche), Angelo Zema (Lazio), Doriano De Luca (Campania), Emanuele Ferro (Puglia), Filippo Curatola (Calabria), Alfio Inserra (Sicilia), Giuseppe Pani (Sardegna) e Antonio Simeoni (Delegazione estera). In tutto i membri del Consiglio sono 25.

Il Consiglio appena rinnovato eleggerà poi al suo interno il nuovo presidente della Fisc, destinato a succedere a don Giorgio Zucchelli che ha terminato di fatto il proprio mandato con questa Assemblea nazionale. Per procedere all’elezione, il Consiglio si riunirà con molta probabilità intorno al 20 gennaio e a convocarlo sarà il più votato dei nuovi consiglieri, cioè Francesco Zanotti.

La Fisc, Federazione Italiana dei Settimanali Cattolici, raccoglie 188 testate per un totale di circa 1 milione di copie distribuite in tutta Italia e in alcuni Paesi Ue. La stragrande maggioranza (74 per cento) sono settimanali, gli altri hanno una periodicità che dal quotidiano al mensile.

29 novembre 2010

Potrebbe piacerti anche