Formazione politica, al via scuola alla Lateranense

Il vescovo dal Covolo e Olimpia Tarzia (Movimento PER) aprono con un dibattito su “I principi non negoziabili”, il 3 marzo, l’itinerario in 24 lezioni. La conclusione il 16 giugno con il vescovo Leuzzi di R. S.di R. S.

Formare una nuova classe dirigente politica scommettendo sui giovani e preparandoli all’impegno politico: questo l’obiettivo della scuola di formazione politica al via dal 3 marzo alla Lateranense, promossa dal Movimento Per e giunta ormai alla terza edizione. «La scuola – spiega una nota – si sviluppa sui principi non negoziabili a cui ogni cattolico impegnato in politica deve ispirarsi: vita, famiglia, libertà educativa, libertà religiosa, ma anche sviluppo, etica ed economia, ruolo dei media, ricerca scientifica». Le prime due edizioni della scuola hanno formato 170 giovani, tra i 18 e i 35 anni, che hanno partecipato sia frequentando le lezioni che per via telematica da tutta Italia.

Il nuovo ciclo di incontri avrà inizio lunedì 3 marzo, presso la Pontificia Università Lateranense, con una sessione aperta al pubblico, dal titolo “I principi non negoziabili: una sfida educativa, culturale e politica” alla quale parteciperanno il vescovo Enrico dal Covolo, rettore dell’ateneo, e Olimpia Tarzia, presidente del Movimento PER e direttore della scuola. Nella tavola rotonda conclusiva è previsto l’intervento del vescovo ausiliare Lorenzo Leuzzi.

La scuola, che terminerà il 16 giugno, è articolata in 24 lezioni strutturate in 12 sessioni, il lunedì dalle 17 alle 19. Per informazioni e iscrizioni: www.movimentoper.it.

17 febbraio 2014

Potrebbe piacerti anche