Il quartiere don Bosco in festa per la «risorsa anziani»

Con l’iniziativa “E…state insieme”, la Caritas diocesana ha organizzato un pomeriggio di festa e incontro per riscoprire l’importanza della condivisione e della vicinanza di Maria Elena Rosati

Palloncini e sedie colorate, musica, applausi: piazza San Giovanni Bosco ha accolto così lo scorso sabato 7 giugno, l’iniziativa “E…state insieme”, pomeriggio di festa e di incontro rivolto agli anziani promosso dalla Caritas e alle parrocchie del quartiere don Bosco. Un momento di socialità, per riscoprire l’importanza della condivisione e della vicinanza, che nasce dall’esperienza di “Emergenza sorriso”, il progetto di assistenza agli anziani tramite servizi di domiciliarità leggera, sperimentato in questi anni nel territorio del VII municipio.

«Lavoriamo in rete con le parrocchie e i servizi municipali del territorio – spiega Massimo Pasquo del servizio “Aiuto alla persona “ della Caritas diocesana che ha promosso l’iniziativa -. Con questa giornata abbiamo voluto restituire al territorio e alla piazza un compito, e riscoprire un piacere e un dovere civico e morale alla comunità: l’obiettivo è far sentire le persone anziane come parte e risorsa, e non come problema, e movimentare il territorio ad un welfare, ad un senso di partecipazione, di attenzione di prossimità».

Sul palco di fronte alla chiesa di don Bosco fin dal primo pomeriggio si sono susseguiti piccoli spettacoli musicali e skech comici amatoriali; poi la cena conviviale, organizzata dalle parrocchie; infine la proiezione del video “la Roma che conosco”, il documentario sul quartiere don Bosco raccontato dalle voci degli anziani e dei giovani, il concerto di Marco Conidi, e lo spettacolo di Roberto Ciufoli. Circa 300 le persone coinvolte: in tanti sono scesi direttamente da casa, accompagnati da figli, nipoti e badanti, per gli altri «ci siamo organizzati, per andarli a prendere e poi riportarli a casa, e abbiamo preparato per loro qualcosa da mangiare», ha spiegato Lorenzo della parrocchia di San Policarpo.

«C’è tutto il quartiere don Bosco, e sono tutti entusiasti – ha sottolineato invece Gilda Borgognoni Greco, presentatrice della serata – gli anziani che sono qui vivono un momento bellissimo, nato dall’impegno di tutti, nella gratuità». Ha espresso soddisfazione anche Daniela De Lillo, assessore alle politiche sociali del VII municipio: «Siamo quasi 350 mila abitanti in questo municipio, è importante trovarsi in piazza, condividere, socializzare – ha detto -. È arrivato il momento di costruire una vera rete di socialità, per far crescere il nostro municipio e la nostra città». Monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas diocesana, ha infine ringraziato le parrocchie e i volontari coinvolti nella giornata, per «aver messo a disposizione se stessi» e , citando Papa Francesco, ha sottolineato che «gli anziani sono il tesoro della nostra società: senza di loro le nuove generazioni perdono le loro radici, e non c’è prospettiva di futuro».

Infine l’augurio di poter viver di nuovo momenti di festa insieme, trasformando le piazze in luoghi di socializzazione, per «recuperare il significato che aveva nell’antichità, come luogo dove ci si incontrava, si costruiva pensiero, di intessevano le relazioni, fondamentali per la vita di ogni uomo».

9 giugno 2014

Potrebbe piacerti anche