- Archivio Storico RS - https://www.romasette.it/archivio -

Internauti del no profit: giovani e donatori

Volontari, giovani e donatori. È questo il profilo degli utenti web vicini al mondo del non profit. A rivelarlo è un’indagine inedita condotta da ContactLab e Vita Consulting sui circa 32 mila utenti iscritti alle newsletter di 32 organizzazioni non profit. Dallo studio emerge che chi dona tempo, spesso dona anche denaro, soprattutto tra gli under 35. «Tra tutti gli utenti internet che hanno partecipato all’indagine – spiegano la ricerca -, è emerso che più della metà di loro (il 54%) svolge o ha svolto in passato attività di volontariato, e che la quasi totalità di chi fa volontariato ha già donato a una organizzazione non profit. Il dato è ancora più significativo se isoliamo il numero dei rispondenti under 35 che donano e fanno volontariato: sono ben tre su quattro (75%), laddove uno su quattro è un donatore regolare. Questo dato, come molti altri evidenziati dalla ricerca, dimostra quanto le nuove generazioni siano molto attente al mondo non profit e ci mettano grande partecipazione, nonostante senza dubbio abbiano meno mezzi economici a loro disposizione».

Volontari, donatori e non solo. I giovani sono anche i migliori ambasciatori delle cause delle organizzazioni non profit. Secondo la ricerca, infatti, «quasi tutti gli under 35 che donano e fanno volontariato (il 96%) si dichiarano disposti a farsi portavoce della causa in cui credono – afferma lo studio -, e la maggior parte di loro (il 79%) mette già in pratica tale intento diffondendo attivamente i messaggi delle Onp soprattutto attraverso i canali online». È il passaparola il mezzo più utilizzato per diffondere notizie relative alla possibilità di svolgere attività di volontariato, spiega la ricerca, ma due utenti su dieci (18%) hanno cercato informazioni anche su canali web, tramite le campagne online (6%) e attraverso le newsletter (2%).

La ricerca mette in evidenza anche un altro aspetto interessante. Sebbene i volontari siano giovani, molti di loro hanno maturato una certa esperienza nel campo del non profit. «Tra gli under 35 che hanno già maturato un’esperienza come volontari – spiega lo studio -, più della metà (51%) è impegnata nel sociale da almeno 6 se non addirittura da 20 anni, per cui è plausibile desumere che tra loro ci sia chi si è avvicinato al mondo non profit dall’età di 15 anni. Ancor più rilevante è osservare che l’altra metà degli under 35, seppur vicina al sociale da meno di 5 anni, fa volontariato e a sua volta già dona in tre casi su quattro».

3 ottobre 2012