La liturgia si impara anche sul web

Il direttore dell’Ufficio diocesano padre Giuseppe Midili presenta le novità dell’anno pastorale 2012 – 2013: on line le lezioni dei docenti del Sant’Anselmo. Al via anche il corso per fotografi di Lo. Leo.

«Insistiamo sulla formazione e, per venire incontro alle difficoltà dei partecipanti, quest’anno ci spostiamo sul web». È il corso di liturgia per la pastorale via web una delle novità formative presentate da padre Giuseppe Midili, direttore dell’Ufficio liturgico della diocesi di Roma. Il corso, tenuto il giovedì dai docenti del Pontificio Istituto Liturgico Sant’Anselmo, avrà durata triennale e sarà preceduto da quattro incontri introduttivi alla teologia, alla Sacra Scrittura, all’ecclesiologia e alla liturgia: apertura il 18 ottobre e conclusione il 30 maggio. «Accanto all’insegnamento tradizionale – prosegue padre Midili – offriamo la possibilità di partecipare via internet, così ogni studente potrà scaricare dalla rete i video delle lezioni e le dispense dei docenti».

Con l’obiettivo di «mettere in luce la dimensione teologica e pastorale» e «offrire i fondamenti storici e biblici», la proposta, anche se non sono richiesti titoli e competenze pregresse per partecipare, è indirizzata in modo particolare ai candidati al diaconato e ai ministeri istituiti, alle religiose, ai membri dei gruppi liturgici parrocchiali, ai ministri straordinari della comunione, a quanti esercitano un ministero di fatto e ai fedeli che vogliono approfondire la liturgia. Il superamento degli esami e della verifica finale dà diritto a un attestato rilasciato dal Sant’Anselmo e dall’Ufficio liturgico del Vicariato, ma sono ammessi anche studenti che non volessero sostenere gli esami, ai quali sarà comunque rilasciato un attestato di partecipazione.

Tra gli altri corsi al via, quello di musica liturgica e quelli per operatori pastorali, per i nuovi ministri straordinari della Comunione, per fotografi e per lettori della Parola. Il corso di formazione per fotografi e cineoperatori «serve a far acquisire agli operatori maggiore dimestichezza con il contesto celebrativo, rispetto al quale non dovrebbero mai essere invasivi. Il corso partirà a gennaio – prosegue padre Midili – e si articola in quattro incontri, che si terranno al Pontificio Seminario Romano Maggiore. Ai partecipanti verrà inoltre data la possibilità di essere inseriti in un elenco nominativo, consultabile sul sito della diocesi». L’iniziativa del corso per lettori «è particolarmente importante perché persegue lo scopo di educare alla proclamazione dignitosa della Parola di Dio – sottolinea il direttore dell’Ufficio liturgico – senza trascurare la conoscenza della Bibbia e le nozioni di dizione». Dal mese di ottobre, il corso si terrà nelle parrocchie Gesù Divin Maestro (settore Ovest) e Santa Melania Juniore (settore Sud), mentre da febbraio si terrà nella parrocchia San Saturnino (settore Nord).

Gli incontri di formazione del corso di musica liturgica, organizzati in collaborazione con diverse istituzioni ecclesiali della diocesi, «mirano alla formazione musicale dell’assemblea liturgica e del coro liturgico» e, aggiunge, «fondono la spiritualità liturgica con il canto gregoriano». Tutta la formazione liturgica «è importante per comprendere il senso del celebrare. E – conclude padre Midili – aiuta a guidare gli altri alla partecipazione». Un’altra novità è l’inserimento di alcuni parroci nella redazione della rivista bimestrale di formazione e spiritualità «Culmine e Fonte» promossa dall’Ufficio liturgico, «che – precisa padre Midili – si occupa di liturgia nel contesto della pastorale della diocesi di Roma». L’ultimo numero, uscito a luglio, si apre con un editoriale sulla tematica battesimale, ispirandosi appunto al programma pastorale diocesano dell’anno.

Per informazioni e iscrizioni alle iniziative di formazione: www.ufficioliturgicoroma.it; e-mail ufficioliturgico@vicariatusurbis.org; tel. 06.6988.6214.

18 settembre 2012

Potrebbe piacerti anche